.cerca

Spettacoli

Nabucco – Arena di Verona

dal 23 giugno 2017 al 26 agosto 2017

Arena di Verona

Nabucco di Giuseppe Verdi in Arena di Verona per la 95a edizione dell’Opera Festival 2017.

Date dello spettacolo:
23, 29 giugno 2017: ore 21.00
7, 12, 15, 18 luglio 2017: ore 21.00
4, 9, 12, 18, 23, 26 agosto 2017: ore 20.45

Nabucco, in un nuovo e attesissimo allestimento con regia e costumi di Arnaud Bernard e scene di Alessandro Camera; sul podio Daniel Oren, ospite del Festival veronese da oltre 30 anni e uno dei maggiori interpreti verdiani, a cui si alternerà la bacchetta di Jordi Bernàcer, direttore che ritroveremo alla guida dell’orchestra areniana anche per lo spettacolo d’eccezione dedicato a Plácido Domingo. Il capolavoro verdiano è ambientato tra il 1848 e il 1860, periodo in cui l’Impero austriaco dominava il Regno Lombardo-Veneto. Il regista opera una lettura dell’opera fortemente influenzata da uno dei capolavori di Luchino Visconti, Senso, che inizia al Teatro La Fenice di Venezia durante una rappresentazione del Trovatore di Verdi; nel pubblico vi sono ufficiali e soldati austriaci, popolani italiani, ferventi patrioti, tutti uniti e presenti in sala per assistere allo spettacolo, fino a quando un momento particolarmente dinamico e musicalmente trascinante dell’opera fa scaturire una rivolta e una caduta di volantini tricolori dal loggione contro gli austriaci e la loro dominazione sul Regno Lombardo-Veneto. Ecco alcune impressioni del regista: «Questa scena così efficace e significativa ha segnato profondamente la mia fantasia, per cui non ho potuto resistere alla tentazione di unire il Risorgimento e l’opera di Verdi quando ho accettato di realizzare la regia di Nabucco all’Arena di Verona, città dove gli austriaci sono stati presenti per quasi mezzo secolo».

E’ proprio questa visione profondamente risorgimentale suggerita da musica e libretto che ha reso Nabucco il titolo patriottico per eccellenza, con il suo Va’, pensiero che si eleva come una bandiera ad inno del riscatto nazionale. Bernard parte da questa interpretazione per rendere il dramma più storico, umano e verosimile: a riprova di ciò, nel secondo atto Nabucco non verrà colpito da un fulmine divino, ma si farà allegoria dell’uomo politico vittima di un attentato da parte di rivoluzionari armati di fucile; il Va’, pensiero sarà cantato dietro le barricate, fra i gesti di conforto e aiuto che si scambiano i reduci di ritorno da una battaglia; e tutta la messa in scena avrà come ambientazione luoghi ben riconoscibili: un noto teatro, il sagrato di una cattedrale, un bastione semi-diroccato, la sala di un palazzo nobiliare. Come ci racconta il regista, la vicenda parte da un momento storicamente ben definito, quasi fosse una fotografia d’epoca: «L’azione si svolge attorno al Teatro [alla Scala] durante una reale rappresentazione di Nabucco, per sottolineare maggiormente quanto l’opera e la musica di Verdi potessero entusiasmare ed accendere gli animi ancor più di mille proclami». Perché, chiarisce Bernard, «sicuramente la colonna sonora di questo periodo storico è stato il melodramma italiano, e in particolare le opere di Giuseppe Verdi».

Dramma lirico in 4 atti di Giuseppe Verdi.

Allestimento:
Direttore d’Orchestra: Daniel Oren e Jordi Bernàcer
Regia e costumi: Arnaud Bernard
Scene: Alessandro Camera
Maestro del Coro: Vito Lombardi

Durata dello spettacolo: 3.30 ore circa, intervalli inclusi.

.visita il sito Tel. 045 8051861

Arena di Verona
Piazza Brà, 1,
37121 Verona
Tel. 045 8051861

23 giugno 2017
29 giugno 2017
07 luglio 2017
12 luglio 2017
15 luglio 2017
18 luglio 2017
04 agosto 2017
09 agosto 2017
12 agosto 2017
18 agosto 2017
23 agosto 2017
26 agosto 2017

.i consigliati di Carnet.

.Scopri i nostri consigliati.

.i top di Carnet.

.Scopri i top.

.Vivere Verona.

.mostra altre attività.

.il calendario.

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

.la newsletter.

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni, nightlife...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti (tecnici e di profilazione) per migliorare la tua esperienza di navigazione e fornirti un servizio in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni di questi cookie clicca qui. Cliccando, chiudendo questa finestra oppure continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.