.cerca

Tempo libero

Verona Futurist Experience

Sala Futurista, Palazzo Righettini-Fraccaroli

Arte d’avanguardia e cucina internazionale si incontrano nella location unica della Sala Futurista a Verona

Torniamo indietro nel tempo con la mente, a quando Verona era uno dei più fervidi centri del movimento futurista di Filippo Tommaso Marinetti. Immaginiamo donne e uomini d’altri tempi, distinti ed eleganti; una sala appartata in cui si parla di modernità e progresso, le cui pareti sono impreziosite dall’opera di giovani pittori; e infine, poeti visionari i cui «zang! tumb! tumb!» risuonano sopra il vociare sommesso degli ospiti. Questa era l’atmosfera che si respirava all’inizio del Novecento nella Sala Futurista del ristorante Olivo 1939, la stessa che potete rivivere oggi. Un luogo intriso di arte e storia che torna a disposizione di cittadini, turisti e amanti dell’arte, dopo esser stato a lungo dimenticato. Lo si può visitare da soli o in gruppo, ma è anche un ambiente speciale per una serata elegante, una cena aziendale o per una ricorrenza in famiglia. E una volta al mese la Sala ospita cene a tema con menù e performance futurista. Un tempo ritrovo di artisti, poeti e intellettuali, la Sala Futurista è il luogo simbolo del Futurismo veronese.

Si trova nel piano inferiore del cinquecentesco Palazzo Righettini-Fraccaroli di piazza Bra, che ospita il ristorante pizzeria Olivo 1939. Questo luogo custodisce un patrimonio artistico unico e inestimabile, frutto di un fortunato sodalizio tra i pittori futuristi Albino Siviero (detto Verossì) e Amos Ernesto Tomba, e il poeta vernacolare Giuseppe Barni. Il meticoloso restauro – finanziato dalla proprietà del ristorante con il contributo delle sorelle Fraccaroli – è durato oltre un anno. I lavori condotti dall’MCM Design Studio di Verona, assieme alla restauratrice Cristina Giacalone e allo storico Riccardo Battiferro Bertocchi, hanno riportato alla luce un ciclo pittorico unico nel suo genere. Raffigura i momenti salienti del dramma shakespeariano di Romeo e Giulietta, interpretati secondo i canoni artistici del Futurismo e commentati sia in italiano che in dialetto veronese. Una testimonianza che restituisce uno spaccato affascinante della città nei primi del Novecento, quando arte e cultura erano fulcro della vita cittadina. Verona dette, infatti, un notevole contributo all’avanguardia futurista, grazie all’impegno di alcuni grandi artisti e letterati che definirono un movimento dai tratti davvero singolari, apprezzabili soprattutto nella cosiddetta Aeropittura, espressione del mito del volo come sintesi di modernità e velocità, due dei principi cardine del Futurismo.

 

Per prenotazioni, informazioni e conoscere il calendario degli eventi nella Sala Futurista, potete chiamare il numero dedicato 342 3465146 o visitare il sito www.veronafuturistexperience.com e la pagina Facebook Verona Futurist Experience

piazza Bra, 18,
37121 Verona

.i consigliati di Carnet.

.Scopri i nostri consigliati.

.Vivere Verona.

.mostra altre attività.

.il calendario.

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

.la newsletter.

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni, nightlife...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti (tecnici e di profilazione) per migliorare la tua esperienza di navigazione e fornirti un servizio in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni di questi cookie clicca qui. Cliccando, chiudendo questa finestra oppure continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.