cerca

Altri eventi

“Perchè stare dalla parte degli onesti e non da quella dei furbi? con Piercamillo Davigo

01 gennaio 1970

Foto Antonella Anti 

 

Giovedì 14 aprile alle 21 “Cocaina S.p.A. le dimensioni economico-criminali del traffico di droga e i costi sociali dell’uso di sostanze stupefacenti” con Vincenzo R. Spagnolo, giornalista di TV 2000 e autore del libro Cocaina Spa (Pellegrini editore), Leopoldo Grosso del Gruppo Abele di Torino, e Gianpaolo Trevisi, dirigente della Squadra mobile di Verona;Perchè conviene essere onesti

Nuovo ciclo d’incontri per “La scuola e la città” dal 20 gennaio dal titolo “Perché conviene essere onesti. I costi economici e sociali dell’illegalità” alla Fondazione Centro Studi Campostrini 

Attuare comportamenti illegali non sempre conviene. Non solo dal punto di vista etico e sociale, ma semplicemente dal punto di vista economico, quello che spinge a infrangere le regole. Se ne discute durante il primo ciclo del 2011 della Fondazione Centro Studi Campostrini su “La scuola e la città” dal titolo “Perché conviene essere onesti. I costi economici e sociali dell’illegalità” dal 20 gennaio al 19 maggio alle ore 21, in via Santa Maria in Organo, 4, a Verona.

 

«Gli incontri – spiega Pierpaolo Romani, collaboratore della fondazione e moderatore degli appuntamenti – mirano a coinvolgere i giovani e gli adulti in una riflessione sul tema della legalità che permetta loro di soffermarsi in modo particolare sul concetto di convenienza e sconvenienza, sia economica che sociale, che implica il rispetto e la violazione delle regole. Si ritiene utile, in particolare, offrire ai destinatari del percorso una seria argomentazione e alcune esperienze che rispondano in modo attendibile e positivo sul perché nella vita quotidiana è importante essere e comportarsi da persone oneste».

 

Il calendario degli incontri prevede:

 

–          Giovedì 20 gennaio alle 21 “Le ecomafie: quando il crimine distrugge l’ambiente”, con Antonio Pergolizzi, coordinatore dell’Osservatorio ambiente e legalità di Legambiente, e Guido Papalia, procuratore generale della Corte d’Appello di Brescia;

–          Giovedì 17 febbraio alle 21 “Corruzione e mafia: come e quanto criminali e colletti bianchi si arricchiscono a spese della collettività” con Alberto Vannucci, docente all’Università di Pisa, e Piergiorgio Morosini, magistrato alla Procura della Repubblica di Palermo;

–          Giovedì 10 marzo alle 21 “Le regole del gioco, il gioco delle regole. Ragionando di sport e legalità” con Sandro Donati, maestro dello sport e consulente dell’Agenzia mondiale antidoping, e Damiano Tommasi, ex calciatore della Roma e della Nazionale italiana;

–          Giovedì 14 aprile alle 21 “Cocaina S.p.A. le dimensioni economico-criminali del traffico di droga e i costi sociali dell’uso di sostanze stupefacenti” con Vincenzo R. Spagnolo, giornalista di TV 2000 e autore del libro Cocaina Spa (Pellegrini editore), Leopoldo Grosso del Gruppo Abele di Torino, e Gianpaolo Trevisi, dirigente della Squadra mobile di Verona;

–          Giovedì 19 maggio alle 21 “Perchè stare dalla parte degli onesti e non da quella dei furbi? Riflessioni sull’Italia del XXI secolo” con Piercamillo Davigo, consigliere della Corte di Cassazione.

 

Il ciclo d’incontro è a ingresso libero e ha il patrocinio di Provincia di Verona e Regione Veneto. Per ulteriori informazioni contattare la reception al numero 045-8670770 o visitare il sito www.centrostudicampostrini.it.

Sala Civica di San Bonifacio (VR)
Via Guglielmo Marconi, 5,
37047 San Bonifacio (VR)


Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...