cerca

Altri eventi

La mia casa è la tua – storie di accoglienza e solidarietà

01 gennaio 1970

Sarà presentato a Verona, il 6 aprile 2010 alle ore 20.45 presso il Cinema Teatro Stimate in via Montanari, il film-documentario:   La mia casa è la tua nato dall'incontro dell'esperienza decennale di Famiglie per l'Accoglienza con il regista Emmanuel Exitu.

Emmanuel Exitu è noto sceneggiatore, drammaturgo, regista, autore televisivo; ha vinto l’Audience Award al New York Aids Film Festival nel 2007 e nel 2008 è stato scelto da Spike Lee a Cannes per il miglior documentario del Babelgum Online Film Festival. 

Il film-documentario rappresenta non solo un racconto diretto dell’esperienza di alcune famiglie dell’Associazione, ma anche una provocazione culturale positiva sul tema dell’accoglienza e della famiglia. Il racconto delle famiglie protagoniste del film esprime la positività e l’umanità del percorso dell’accoglienza, spesso non privo di fatiche e difficoltà, ma possibile per tutti.

“La mia casa è la tua” è un film documentario che racconta sei significative storie di accoglienza e solidarietà maturate all’interno dell’associazione Famiglie per l’Accoglienza. I protagonisti appartengono a famiglie che hanno accolto bambini in affido e in adozione o hanno offerto ospitalità a giovani e adulti in difficoltà. Intento dell’opera è mostrare come accogliere sia bello e possibile. Chi accoglie, come emerge dalle testimonianze raccolte dal regista e autore Emmanuel Exitu, non è un santo o un eroe ma una persona comune che affronta e supera le sfide quotidiane come ciascuno di noi.In questo senso il documentario vuole essere un invito all’accoglienza come esperienza “possibile” per tutti. Il documentario, realizzato tra marzo e aprile 2009 grazie al contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Ravenna e alla collaborazione con “Per gli altri”, centro di servizio per il volontariato della provincia di Ravenna, si articola in sei episodi. 

Le storie

 Nena e PaoloHanno due figli naturali, sono una famiglia affidataria. Circa sei anni fa hanno accolto in affido due bambini che vivono ancoro con loro e sono diventati parte della famiglia. Hanno offerto ospitalità temporanea anche ad adulti in difficoltà, in particolare ad un uomo nel periodo in cui che assisteva la moglie ricoverata nel vicino ospedale. 

Carlo e MorenaHanno tre figli, hanno accolto in affido Marco quando aveva 16 anni. Oggi Marco ha 21 anni e vive ancora con loro. Nel giugno del 2009 hanno iniziato un nuovo affido.  

Antonio e SimonaDopo essersi sposati Antonio e Simona decidono di prendere con sé la bambina che era stata affidata alla famiglia d’origine di Simona. Oggi “la bambina” ha 20 anni, vive ancora con Antonio e Simona insieme al loro figlio naturale di 13 anni. 

Franco e Stefania Non hanno figli naturali. La loro prima esperienza è stata un appoggio famigliare di due fratelli di 5 e 8 anni durata circa due anni. Da più di un anno vive con loro una bambina di 5 anni accolta in affido. 

Gioele e RitaHanno accolto due fratelli, Simona di 8 anni e Fabrizio di 6. L’affido è durato 9 anni.Al loro arrivo in famiglia i due figli naturali della coppia avevano rispettivamente 27 e 24 anni.Oggi Fabrizio ha 22 anni, è tornato a vivere con Gioele e Rita dopo un periodo passato con il padre naturale. Simona, la maggiore, vive con la madre naturale.

Piero e GiusyHanno quattro figli di 30, 28, 24 e 15 anni. Hanno vissuto l’esperienza di due affidi a tempo determinato: il primo di una bimba di 3 anni per 8 mesi, il secondo di una neonata per 6 mesi. Nel settembre 2009, hanno iniziato un nuovo affido.  

L’autore, Emmanuel Exitu 

Bolognese, 38 anni, Emmanuel Exitu è regista, sceneggiatore, autore televisivo e teatrale. (sceneggiature originali: 2007 La stella dei re – film tv per Rai 1 – idea, soggetto, sceneggiatura tratto dal proprio romanzo edito da Marietti). Nel 2008 il suo documentario intitolato “Greater, schiacciare l’Aids” ha vinto a Cannes il Babelgum Contest: è stato il regista americano Spike Lee, presidente di giuria, a sceglierlo come miglior documentario tra tre finalisti selezionati su 63 lavori provenienti da tutto il mondo. E’ drammaturgo presso il Teatro dei Documenti di Roma per cui ha realizzato nel 2004 “Baccanti di guerra”, riscrittura della celebre tragedia di Euripide.

Costermano


Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...