cerca

Altri eventi

La storia d’Italia letta in contropelo: Paul Ginsborg

01 gennaio 1970

Un momento dell’incontro con Paul Ginsborg  foto Antonella Anti
Carlo Caselli: nascita e sconfitta del terrorismo in Italia

Quarto incontro sulla storia del terrorismo in Italia con Gian Carlo Caselli, procuratore capo di Torino, venerdì 12 novembre alle 18 nella sala conferenze della Fondazione Centro Studi Campostrini

Dalla Torino degli anni Settanta alla Palermo dei Novanta, Gian Carlo Caselli traccia una linea lunga trentacinque anni sulla storia italiana, attraverso lo sguardo di un protagonista della lotta contro il terrorismo, e non solo. Il ciclo Conoscere il passato, capire il presente, costruire il futuro. La storia d’Italia letta in contropelo continua con il quarto incontro Il terrorismo in Italia: le ragioni della nascita, le cause della sconfitta venerdì 12 novembre alle 18 con Gian Carlo Caselli, procuratore della Repubblica di Torino, nella sede della Fondazione Centro Studi Campostrini, in via Santa Maria in Organo, 4, a Verona. L’incontro è moderato da Pierpaolo Romani, collaboratore della fondazione e coordinatore nazionale di Avviso Pubblico.

Gian Carlo Caselli dopo aver ricoperto il ruolo di procuratore generale alla Corte d’Appello di Torino, è ora procuratore capo. L’incontro alla fondazione sarà l’occasione per tracciare l’evoluzione del Paese, con il racconto del proprio impegno in difesa della democrazia contro il terrorismo. Dal processo ai capi storici delle Brigate rosse al pentimento di Patrizio Peci, dalle stragi di Capaci e via D’Amelio all’arresto di Totò Riina e di decine di altri latitanti. La testimonianza dell’uomo sotto scorta con la famiglia dal 1974, passa dalla vita a Torino fino a Palermo, impegnato in casi da prima pagina che tracciano in modo vivido la storia d’Italia.

L’ultimo appuntamento del ciclo sulla storia d’Italia ha come titolo Salviamo l’Italia ed è fissato per venerdì 26 novembre alle 18 con Paul Ginsborg, docente di Storia contemporanea all’Università di Firenze. Il ciclo d’incontri è patrocinato dal Comune di Verona, dalla Provincia di Verona e dalla Regione Veneto. L’ingresso è libero. Per ulteriori informazioni contattare la reception al numero 045-8670770 o visitare il sito www.centrostudicampostrini.it
I prossimi appuntamenti riguardano:

–         Venerdì 12 novembre alle 18: Il terrorismo in Italia: le ragioni della nascita, le cause della sconfitta con Gian Carlo Caselli, Procuratore della Repubblica di Torino;

–         Venerdì 26 novembre alle 18: Salviamo l’Italia con Paul Ginsborg, docente di Storia contemporanea all’Università di Firenze.

 Il ciclo d’incontri è patrocinato dal Comune di Verona e dalla Provincia di Verona. L’ingresso è libero. Per ulteriori informazioni contattare la reception al numero 045-8670770

Un ciclo di incontri sull’attualità dall’1 ottobre al 26 novembre ogni 15 giorni, il venerdì dalle 18 nella sala conferenze della Fondazione Centro Studi Campostrini

Per “spazzolare la storia contropelo”, come esortava a fare Walter Benjamin, bisogna imparare a leggere le testimonianze contro le intenzioni di chi le ha prodotte, abbattendo ogni conformismo per andare in profondità. È l’obiettivo del ciclo d’incontri dal titolo Conoscere il passato, capire il presente, costruire il futuro. La storia d’Italia letta in contropelo, che inizia venerdì 1 ottobre alle 18 e termina il 26 novembre, nella sede della Fondazione Centro Studi Campostrini, in via Santa Maria in Organo, 4, a Verona.

Gli incontri sono moderati da Pierpaolo Romani, collaboratore della fondazione e coordinatore nazionale di Avviso Pubblico, e vogliono favorire l’esercizio delle capacità critiche e dell’impegno sociale di ogni persona che si ritenga parte costitutiva ed integrante della comunità civile. Il venerdì ogni 15 giorni esperti di fama nazionale operanti nel mondo accademico, della magistratura e dell’informazione parleranno di vari temi come l’origine della Costituzione, le stragi avvenute in Italia nel XX secolo, del terrorismo fascista e comunista, e della mafia. Argomenti indispensabili per affrontare un futuro che oggi è visto come un qualcosa di incerto, da temere, piuttosto che un’occasione nella quale sperare e per la quale vale la pena impegnarsi, dove il mondo dell’associazionismo, della scuola, della cultura e dell’informazione rivestono una grande responsabilità nella promozione di una educazione e di una cultura della memoria.

Per ulteriori informazioni contattare la reception al numero 045-8670770 o visitare il sito www.centrostudicampostrini.it.

Sala Civica di San Bonifacio (VR)
Via Guglielmo Marconi, 5,
37047 San Bonifacio (VR)


Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...