cerca

Altri eventi

Martedì del festival “Roma” di Federico Fellini

01 gennaio 1970

ROMA
(Italia, 1972, 127’)
Regia: Federico Fellini. Sceneggiatura: Federico Fellini, Bernardino Zapponi.
Fotografia: Giuseppe Rotunno. Musica: Nino Rota.
Interpreti: Peter Gonzales, Fiona Florence, Anna Magnani, Alberto Sordi, Marcello Mastroianni.

Copia restaurata proveniente da Cineteca di Bologna

Martedì 21 dicembre straordinario appuntamento al cinema Kappadue, per la serata di chiusura della X edizione de I martedì del festival. Per la proiezione – a inviti ritirabili presso il Cinema Kappadue in via Rosmini 1, la sede del Verona Film Festival in via Leoncino 6 (orario ufficio) o la Fnac in via Cappello 34.  – con cui si conclude l’annata 2010 (il 18 gennaio 2011 ne inizierà un’altra) è stato scelto un capolavoro “dimenticato” di Federico Fellini: Roma (1972).

La pellicola sarà presentata nella copia, proveniente dalla Cineteca di Bologna, restaurata e integrale, con l’aggiunta di otto minuti di scene tagliate, compresa quella in cui Alberto Sordi e Marcello Mastroianni interpretano loro stessi alla celebre festa trasteverina “de’ noantri”.
Girato tra I clown (1970) e Amarcord (1973, quarto Oscar del maestro riminese), Roma forma con loro una trilogia “della memoria”, in cui Fellini ricerca le origini della propria poetica, esplorando le tre città dell’anima: il Circo, la Capitale e Rimini.
Un ritratto della Città Eterna che, in stile tipicamente felliniano, è un film a episodi, dove si esplorano le varie realtà cittadine – i sotterranei, l’avanspettacolo, ecc. – e si dipingono situazioni e personaggi esagerati e curiosi.
Un tripudio di vitalità, rumore e “caciara”, che testimonia la fantasia del regista italiano più celebrato di sempre.

Proiezione ad inviti alle ore 21.00 al Cinema Kappadue.
Gli inviti sono ritirabili presso il Cinema Kappadue in via Rosmini 1, la sede del Verona Film Festival in via Leoncino 6 (orario ufficio) o la Fnac in via Cappello 34.

«Vi domanderete perché mai uno scrittore americano viva a Roma. Prima di tutto perché mi piace i romani che ci frega niente se sei vivo o morto: sono neutrali, come i gatti. Roma è la città delle illusioni, non a caso qui c’è la Chiesa, il Governo, il Cinema,  tutte cose che producono illusione, come fa tu come fa io. Sempre più il mondo si avvicina alla fine perché troppo popolato con le macchine, veleni e quale posto migliore di questa città, morta tante volte e tante volte rinata, quale posto più tranquillo per aspettare la fine da inquinamento, sovrappopolazione. È il posto ideale per vedere se il mondo  finisce o no.»
«In un cinema vorace e inclusivo come quello di Federico Fellini, era quasi un contro senso che Roma, del 1972, avesse perso per strada così tanti minuti da impedire al pubblico di gustarsi le apparizioni di Marcello Mastroianni e Alberto Sordi. La versione del film circolante dopo il Festival di Cannes 1972, infatti, fu liberamente accorciata dal regista riminese. Oggi il Cinema Ritrovato di Bologna ne p ropone una versione restaurata integrale con l’aggiunta di otto minuti complessivi di tagli, comprensivi anche delle scene in cui i due grandi protagonisti del cinema italiano (entrambi volti felliniani)  interpretano se stessi alla celebre festa “de’ Noantri”, l’appuntamento trasteverino che ogni fine luglio attira migliaia di persone. A parte la scoperta, varrà anche la pena accorgersi una volta di più dell’assoluta modernità di Roma, un film che sbriciola ogni muro separatorio tra documentario e finzione, diario e memoriale, affresco e saggio, romanzo carnevalesco e lettera d’amore cinematografica.
Per alcuni è la “scatola nera” del cinema di Fellini: se non il suo miglior film, almeno quello da studiare più attentamente per scoprirvi tutto il tessuto della sua immaginazione capitolina.»
Roy Menarini, Corriere della sera
Copia restaurata proveniente da Cineteca di Bologna

Sito web: www.imartedidelfestival.comune.verona.it

Pizzeria Da Salvatore


Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...