cerca

Concerti

Angela Hewitt debutta insieme a I Virtuosi Italiani

01 gennaio 1970

La Star di Bach Angela Hewitt, per la prima volta a Verona, inaugura La XII Stagione Concertistica dei Virtuosi Italiani

Martedì 12 ottobre ore 20.30 Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico

«La più grande interprete bachiana del nostro tempo» secondo The Guardian. A detta di Stereophile è «la pianista che rappresenterà Bach nei prossimi anni». E proprio con Johann Sebastian Bach Angela Hewitt debutta insieme a I Virtuosi Italiani martedì 12 ottobre alle 20.30 nella Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico di Verona, con un concerto che inaugura la XII Stagione Concertistica dell’orchestra veronese. Un appuntamento interamente dedicato al Kantor di Lipsia, nel quale la Hewitt sarà impegnata anche come direttore nell’esecuzione di due capolavori per tastiera e archi di Bach, i Concerti in re minore BWV 1052 e BWV 1056 in fa minore. Biglietti da 12 a 15 euro, per informazioni 045.8035173

Il ciclo di sette concerti per tastiera con accompagnamento orchestrale di J.S. Bach è arrivato sino a noi nella forma di una preziosa bella copia della partititura scritta di pugno dal compositore. In considerazione del fatto che la maggior parte degli altri manoscritti originali sono andati perduti rappresenta una delle fonti più significative della musica strumentale bachiana per ensemble. Si può presumere che questi concerti risalgano al periodo in cui il musicista assunse la direzione del Collegium Musicum di Lipsia (1729), dove si preoccupò di fornire il complesso orchestrale di un adeguato repertorio. Molto eseguito, il BWV 1052, ha una storia in gran parte oscura, ma lo stile di alcune figure musicali fa pensare che l'originale fosse un Concerto per violino di cui il giovane Carl Philipp Emanuel Bach iniziò una trascrizione già nel 1734. A differenza di altri concerti, la parte affidata al solista si presenta assai complessa e di grandi difficoltà virtuosistiche. Anche il BVW 1056 era stato scritto in origine per violino e orchestra: la versione originale, della quale era nota la tonalità (sol minore), è stata recentemente ricostruita dal musicologo Gustav Schreck e inserita nella ‘Neue Bach Ausgabe’, l’ultima edizione delle opere complete di Bach.

Angela Hewitt
È un’artista fenomenale che negli ultimi anni si è contraddistinta sulla scena internazionale anche grazie alle sue superbe registrazioni per la casa discografica Hyperion.
Il suo progetto decennale di registrare tutte le opere principali per tastiera di Bach (completato nel 2005) è stato descritto come “una delle glorie discografiche di tutti i tempi” ed ha vinto numerosi premi. La sua discografia comprende anche registrazioni di musiche di Beethoven, Schumann, Messiaen, Ravel, Chopin, Couperin, Rameau e Chabrier.
Angela Hewitt si esibisce, in recital o come solista, nelle principali sale dal concerto del mondo tra cui i Festival di Lucerna, Edimburgo, Praga, Osaka, Hong Kong, Oslo. Appare regolarmente alla Wigmore Hall ed alla Royal Festival Hall di Londra dove, nell’aprile 2009, ha eseguito l’integrale delle Variazioni Goldberg di Bach.
Nelle ultime stagioni ha debuttato in recital alla Carnegie Hall ed al Concertgebouw mentre, in campo concertistico, collabora con l’Orchestra di Cleveland, la Sinfonica di Detroit, la Sinfonica di Toronto, la Filarmonica di Londra, la Sinfonica della BBC, l’Orchestra Mozarteum di Salisburgo e l’Orchestra del Festival di Verbier dove ha diretto e suonato Bach.
La stagione 2007/08 di Angela Hewitt è stata dedicata a un tour mondiale durante il quale ha eseguito il ciclo completo del Clavicembalo Ben Temperato di Bach. Nel’ambito di questa tournée Angela Hewitt ha tenuto circa 110 recital in più di trenta nazioni ed in sedi prestigiose quali la Royal Festival Hall di Londra, la Tonhalle di Zurigo, la Philharmonie di Colonia, La Fenice di Venezia, la Carnegie Hall di New York e molte altre. Altre collaborazioni hanno incluso la Filarmonica di Oslo, l’Orchestra Sinfonica RAI di Torino, la Sinfonica della BBC, la Filarmonica di Rotterdam, l’Orchestra da Camera di Basilea e la Filarmonica di Hong Kong.
Nata da una famiglia di musicisti, Angela Hewitt ha iniziato gli studi del pianoforte a tre anni, esibendosi per la prima volta in pubblico a quattro e vincendo una borsa di studio a cinque anni. All’età di nove anni ha debuttato in recital al Conservatorio Reale di Musica di Toronto, dove ha poi completato i suoi studi. Nel 1978 ha vinto il Primo Premio al Concorso Viotti ed in seguito si è contraddistinta al Concorso Internazionale Bach di Lipsia, al Concorso di Washington D.C. così come al Concorso Dino Ciani del Teatro alla Scala di Milano. Nel 1985 ha vinto il Concorso Pianistico Internazionale Bach di Toronto.
Angela Hewitt è stata nominata ‘Artista dell’Anno’ ai Gramophone Awards del 2006.
E’ stata nominata Ufficiale dell’Ordine del Canada nel 2000 ed ha ricevuto un OBE in occasione dei festeggiamenti per il compleanno della Regina, nel 2006.
Angela Hewitt risiede a Londra, in Canada e in Umbria, dove ogni estate invita musicisti di fama internazionale a prendere parte al suo ‘Trasimeno Music Festival’.

Cantina Cesari Gerardo


Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...