cerca

Concerti

Baroque Festival 2024

dal 15 febbraio 2024 al 18 febbraio 2024

In riva all’Adige attese le star della musica barocca, interpreti di un cartellone costellato di concerti ed eventi off

di Francesca Saglimbeni

Verona capitale della musica barocca dal 15 al 28 febbraio 2024. È tutto pronto per il “bis” del Baroque Festival, rassegna culturale musicale del Teatro Ristori che, nonostante l’ancor giovane età, si conferma uno degli appuntamenti più attesi dell’anno. Sette gli spettacoli in calendario per questa seconda edizione, eseguiti tra il palco del Ristori e lo spazio di San Pietro in Monastero, in via Garibaldi, e corredati da una serie di eventi tematici “off” a loro volta diffusi in diversi luoghi della città.
La manifestazione si caratterizza per le sorprendenti contaminazioni, la costante ricerca di innovazione nel rispetto della tradizione, incontri con gli artisti e approfondimenti, laboratori per bambini e momenti di convivialità. Un’occasione che chiamerà a raccolta a Verona diversi protagonisti internazionali del genere d’arte più moderno e pregno di energia.
Ideato dal Direttore artistico del Teatro Ristori, il maestro Alberto Martini, il festival è realizzato grazie a importanti partner della città di Verona come la Società Letteraria l’Atelier Garilli, Sotheby’s, Il Circolo del Cinema, Feltrinelli e i Tour Operator di A-Guide.
«Seguendo i principi che hanno ispirato la nascita del Ristori Baroque Festival, – spiega il Maestro Martini – questa seconda edizione vedrà una distribuzione sul territorio ancor più capillare. Nei luoghi più rappresentativi e prestigiosi della città, oltre, naturalmente, al Teatro Ristori e allo Spazio di San Pietro in Monastero. Aspettatevi un programma ricco di diversi generi musicali e di forme artistiche: dal concerto strumentale allo spettacolo di danza, capace di unire la musica barocca e il suono soave di una viola da gamba all’hip hop; dalle geniali Variazioni Goldberg di Bach al linguaggio del jazz molto vicino in tanti aspetti alla musica del Sei e Settecento. Un insieme di culture e di stili trasfigurati che, insieme ad un’approfondita ricerca, garantiscono l’autentica originalità. Così come la scelta degli artisti, tra i migliori interpreti internazionali, favorisce l’efficacia strumentale e la festosa dimensione storica del Barocco».

 

GLI INTERPRETI
Protagonisti dell’edizione numero due del Baroque Festival saranno il maestro Jordi Savall con l’ensemble Hesperion XXI, nel concerto “Folias & Canarios” (15 febbraio ore 20.30);

Ottavio Dantone con il contralto francese Dephine Galou e l’Accademia Bizantina, in “La porta del paradiso” (17 febbraio ore 20.30);

La preziosa formazione flauto, arpa e viola del Trio Leonardo, interpreti di “J. S. Bach – Variazioni Goldberg” (18 febbraio ore 20.30, San Pietro in Monastero);

La tromba e il flicorno di Paolo Fresu con I Virtuosi Italiani, nella prima assoluta di “Back to Bach 2.0” (21 febbraio ore 20.30), dove la musica barocca incontrerà il jazz.

Lucile Boulanger, violista da gamba e grande interprete delle musiche per lo spettacolo di danza “Phénix”, nel quale la musica barocca interagirà con l’elettronica di Arandel e la danza hip-hop, a rafforzare il potere della trasversalità tra diversi linguaggi artistici (23 febbraio ore 20.30);

Il giovane ma già affermato violinista diciasettenne Julian Kairath, vincitore del prestigioso premio della critica europea ICMA nella categoria Discovery Award, che eseguirà “Sonate e Partite per violino solo di Bach” (25 febbraio ore 20.30, San Pietro in Monastero).

Il violino di Federico Guglielmo, protagonista con l’ensemble L’Arte dell’Arco de “I concerti per l’imperatore – La cetra D’Asburgo” (28 febbraio ore 20.30).

 

 

GLI EVENTI OFF
Società Letteraria
15 febbraio, ore 18.30
Inaugurazione del Ristori Baroque Festival, con Jordi Savall. In dialogo con il maestro Alberto Martini, il violoncellista, direttore d’orchestra e musicologo di livello internazionale ripercorrerà l’epoca musicale barocca facendone riscoprire tutto il fascino che da sempre desta stupore e meraviglia. Quindi, introduzione degli appuntamenti del Festival. Prenotazione su Eventbrite.

Libreria Feltrinelli
16 febbraio, ore 18.00
Presentazione del libro “Sebastian” di Cesare Picco. Un Bach inedito, colto nel momento di passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Ingresso libero.

Teatro Ristori
17 febbraio, ore 17.00
Conferenza “Scopriamo il Teatro”, a cura dell’Atelier Elisabetta Garilli.

Visite guidate
18 e 25 febbraio, ore 10.00
Passeggiata a cura di A – Guide nella Verona Barocca, per immergersi nel contesto sociale, culturale ed economico del Seicento scaligero. Partenza dal Teatro Ristori, alla volta del pronao del Teatro Filarmonico, passando per Palazzo Turchi, Palazzo Maffei e altre tappe. Biglietti in vendita presso il Ristori.

Palazzo Castellani di Sermeti
22 febbraio, ore 19.00
“Baro-que?”. Aperitivo ospitato nella sede di Sotheby’s Verona per riscoprire il Barocco in chiave pop
con la violinista elettronica Elsa Martignoni.

Teatro Ristori
24 febbraio, ore 20.30
“Le relazioni pericolose” di Stephen Frears. Proiezione della pellicola in collaborazione con il Circolo del Cinema.
Per gli ultimi due eventi biglietti in vendita online e presso il Ristori.
Biglietti in vendita online e presso il Teatro Ristori.

Teatro Ristori
Via Teatro Ristori, 7,
37121 Verona


dal 15 febbraio 2024 al 18 febbraio 2024

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...