cerca

Mangiare e Bere

Consorzio Valpolicella – Appassimento delle Uve

LA TECNICA DI APPASSIMENTO DELLE UVE DELLA VALPOLICELLA:

VERSO LA CANDIDATURA A PATRIMONIO DELL’UMANITÀ UNESCO

La messa a riposo delle uve

La tecnica della messa a riposo in Valpolicella ha una storia antica come la vite: già nel 580 d.C., Cassiodoro, consigliere del re ostrogoto Teodorico, descrive in una lettera al re la tecnica di appassimento della Valpolicella, spiegandone le ritualità e le connessioni con la comunità.

“Si tratta di un elemento culturale ancestrale che rispecchia la storia sociale, politica, economica, di questo territorio e ne manifesta la sua evoluzione” racconta Matteo Tedeschi, direttore del Consorzio della Valpolicella e segretario del Comitato Promotore.

La tecnica venne descritta da tutti i letterati rinascimentali non semplicemente come una tecnica vitivinicola ma come espressione di un profondo radicamento culturale ed identitario. “Il lento appassimento delle uve che, appena raccolte, sono poste sulle arele ovvero su dei graticci di canna di palude, rispecchia, infatti, pienamente l’evoluzione culturale di questo territorio e delle sue genti e le sue vocazioni storiche” continua Tedeschi.

 




Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...