cerca

Mostre

Aldo Manuzio e l’Hyonerotomachia Poliphili di Francesco Colonna / 1499

dal 31 ottobre 2015 al 31 gennaio 2016

A Castelvecchio il più libro del Rinascimento, opera d’arte e vertice dell’editoria moderna Consultazione multimediale e supporti didattici per un’esperienza culturale-sensoriale.
Novembre caldo quello dell’Università di Verona, che, per la verità, si inaugura già il 31 ottobre, nel segno di Aldo Manuzio. Il maestro della tipografia è infatti al centro di un’esposizione in programma al Museo di Castelvecchio fino al 31 gennaio 2016. Protagonista l’Hypnerotomachia Poliphili (ossia “La lotta d’amore in sogno di Polifilo”), considerato il più bel libro del Rinascimento per le sue eleganti xilografie e l’estrema cura con cui fu progettato: una vera opera d’arte, oltreché uno dei vertici dell’editoria moderna. E non è un caso che “Aldo Manuzio e l’Hypnerotomachia Poliphili di Francesco Colonna/1499”, questo il titolo della mostra-dossier curata da Maddalena Oldrizzi e Andrea Polati, sia stata pensata proprio in questo momento.
Quest’opera, uno dei più antichi libri a stampa illustrati del Rinascimento, è stata infatti pubblicata a Venezia nel 1499 nell’officina di Manuzio, del quale quest’anno ricorre il cinquecentenario della morte L’edizione originale al centro della mostra è accompagnata da una postazione multimediale che permette di “sfogliare” virtualmente il volume. Supporti didattici analizzano il contesto culturale in cui hanno vissuto e operato Aldo Manuzio e Francesco Colonna, rispettivamente lo stampatore e l’autore dell’opera.


Lunedì. 13.30-19.30
Da martedì a domenica. 8.30-19.30
La mostra è visitabile con il biglietto del museo.

Museo di Castelvecchio
Corso Castelvecchio 2,
37121 Verona


dal 31 ottobre 2015 al 31 gennaio 2016

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...