cerca

Mostre

Hong Kong koMIXart – mostra fotografica in Biblioteca Civica

01 gennaio 1970

 

Foto Antonella Anti

Inaugurata la  mostra fotografica Hong Kong koMIXart, a cura di Aaron Tan e Alberto Cipriani (Concept and design), Mauro Marchesi (Storyline and painting) e Silvio Scuccimarra (Photo and exhibition). Presso la Biblioteca Moderna saranno visibili alcuni materiali preparatori del progetto.
La mostra sarà visitabile negli orari di apertura della Biblioteca (lunedì 14-19, dal martedì al venerdì 9-19 e il sabato 9-14) fino a sabato 28 agosto, con ingresso libero.

Un’interrotta storia a fumetti realizzata da Mauro Marchesi riqualifica le pareti di un edificio in corso di ristrutturazione a Hong Kong, a cura di Aaron Tan e Alberto Cipriani. Di questo lavoro Silvio Scuccimarra ha realizzato dei dittici fotografici, in cui brani e tagli del racconto entrano in dialogo formale e narrativo con brani della città e della sua vita.
Hong Kong è il teatro di una storia dove i personaggi sono contemporaneamente reali ed immaginari, scenario per un inusuale esercizio multidisciplinare. L'incontro tra differenti professionalità mescola vari linguaggi fornendo una nuova visione d'insieme. Il confine tra forma e rappresentazione, reale e immaginario, non è fisso. Architettura, fumetto e fotografia trovano, nei margini che questo incontro lascia vuoti, un terreno adatto al dialogo. Un luogo comune dove la qualità degli spazi architettonici, la magia del fumetto e la forza espressiva della fotografia, descrivendo lo stesso soggetto, restano inalterate.

Hong Kong KoMIXart trae spunto dalla ristrutturazione di “THE FACTORY” (ex SCOMBER BUILDING), fabbricato industriale sito al No.1 di Yip Fat Street, a Hong Kong, ideata e diretta da “RAD – Research Architecture Design”. “The Factory” è destinato ad ospitare laboratori artistici ed artigianali e proprio in considerazione di questo tipo di utilizzo, che ha il suo fulcro nella creatività, RAD ha deciso di attribuirgli nuovi motivi d’interesse, modificandone l’identità fino al punto di trasformarlo in uno strumento per raccontare al pubblico una storia, alla stregua di un libro.
In coerenza con lo spirito di RAD, ponte tra oriente ed occidente, uno dei suoi più brillanti architetti, il veronese Alberto Cipriani, ha coinvolto nel progetto l’artista Mauro Marchesi, noto fumettista di Verona, con cui aveva avuto in passato varie collaborazioni lavorative in campo grafico.

Cipriani ha chiesto a Marchesi di ideare una storia di Hollywood Bau, suo personaggio icona, da dipingere sui muri di “The Factory”. Dall’esterno all’interno. Dal piano terra al terrazzo.

Mauro Marchesi, accettata la sfida proposta da RAD, ha quindi ambientato ad Hong Kong una delle avventure di Hollywood Bau, organizzandola in modo da poter essere letta sulle pareti di un palazzo. E’ poi volato ad Hong Kong, accompagnato dai suoi collaboratori, Isabella Bellinazzo e Roberto Solieri e, in due mesi di lavoro, a partire dal 15 ottobre 2008, ha rivestito le pareti di “The Factory” (partendo dall’esterno, per 12 piani internamente!), con la nuova avventura del suo personaggio. Hollywood Bau ha così abbandonato il mondo della carta stampata, per esplorare una realtà che non gli apparteneva, e lo ha fatto utilizzando un modulo espressivo nuovo: una struttura architettonica.

Al lavoro di Alberto Cipriani e Mauro Marchesi si è poi aggiunto quello di Silvio Scuccimarra, veronese d’adozione, che ha inserito nel progetto, accanto ad architettura e fumetto, la fotografia, creando 25 tavole costituite ognuna da 2 immagini. Una prima riguarda Hollywood Bau in una delle scene (o in parte di essa) della storia riprodotta su “The Factory”; la seconda ritrae un aspetto di Hong Kong e della vita che vi si svolge. All’interno di ogni tavola le due immagini dialogano tra di loro, rinviando l’una all’altra simmetrie, forme, colori e significati. La mostra è stata ospitata una prima volta a Roma presso la Galleria Acta International, dal 23 maggio al 20 giugno 2009.




Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...