cerca

Mostre

Maria Orecchioni Azara “Presenze”

01 gennaio 1970

Mostra dell'artista sarda Chiesa di San Fermo inferiore.  , Inaugurazione giovedì 22 aprile . Fino al 29 aprile

“Presenze”: Maria Orecchioni Azara

Forti ma accoglienti “presenze” saranno esposte nella chiesa inferiore di San Fermo. Si tratta del “popolo di figure” di Maria Orecchioni Azara, gallurese di nascita e per discendenza.

E’ proprio l’Associazione dei Sardi “Sebastiano Satta” in collaborazione con l’ufficio arte sacra e il museo diocesano, a presentare, giovedì 22 aprile alle ore 18, alla Chiesa Inferiore di San Fermo Maggiore la mostra “Presenze”.

Nel 1995 Maria ha iniziato ad accogliere le sue donne, meravigliata lei stessa di quella moltitudine di figure che le si presentavano, affiorando da ombrose lontananze per proporsi sulle superfici più impensate: i petali delle rose, i muri della casa, i teli del corredo. Prendono forma con tracce di matita, di pennarello, di pastello, poi ripassa il tutto con colori a tempera inventati. “Ed ecco nascere ed affollarsi nel mondo di Maria, arrivando da principio alla spicciolata, a volte in coppia, quasi timide, poi a ondate come di una marea inarrestabile, donne dai volti straniti, gli occhi fissi che guardano oltre, le bocche mute che vorresti interrogare” scrive l’artista Carla Collesei Billi. “Hanno vesti semplici ma esibiscono una dignità nobile e composta. Alcune appaiono regali, quasi sontuose nei loro copricapo inconsueti, nelle collane disegnate a vaghi incerti come perle di rosari messi al collo di immagini che rimandano all’iconografia bizantina, agli affreschi delle aule rupestri della Cappadocia, a più lontane culture e latitudini. E poi spuntano numeri e cifre, grandi croci e scale di ascensione, angeli a frotte e animali improbabili che si insinuano negli spazi vuoti, emergono quasi fluttuando tra i rigidi panneggi degli abiti colorati e infine lettere e monogrammi, come residui di una minuta archeologia di antichi alfabeti sepolti, eco di codici sacri, di libri sapienziali.”

In occasione di questa mostra, che resterà aperta fino al 29 aprile, si terrà domenica 25 alle ore 11.00 “Missa Manna”, la celebrazione dell’eucaristia accompagnata da un concerto di musica sarda “Cuntzèrtu sas Cunfrarias” di Ghilarza (Or).

 

Maria Teresa Ferrari

.visita il sito 045 6499640

Hotel Parchi del Garda (a 500 m da Gardaland)
Via Brusà, 16,
37017 Pacengo di Lazise (VR)


Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...