cerca

Spettacoli

Alessio Boni al Teatro Salieri di Legnago

01 gennaio 1970

Venerdì 4 e sabato 5 febbraio alle 21.00 al Teatro Salieri di Legnago ottavo appuntamento della Stagione 2010-11 e terzo del ciclo di prosa,  con Art, di una fra le maggiori commediografe e scrittrici francesi, Yasmina Reza, con un super-trio di attori: Alessio Boni (Tutti pazzi per amore,  Puccini  e Caravaggio su RaiUno), Alessandro Haber, Gigio Alberti; regìa di Giampiero Solari.
Art , del 1994, ha vinto  il Premio Molière (l’Oscar francese del Teatro), l’Olivier (l’Oscar inglese) e il  Tony Award (l’Oscar americano); tradotta in più di 30 lingue; per anni in scena a Parigi,  Londra, New York; in Italia  interpretata da Gianmarco Tognazzi e Giobbe Covatta, spettacolo trasmesso dalla RAI.

Di Yasmina Reza il Salieri ha presentato con esaurito nel marzo 2009 Il dio della carneficina, con Alessio Boni, Silvio Orlando, Anna Bonaiuto, Michela Cescon.  Commedia andata in scena nel 2008 a Parigi con Isabelle Huppert,  a Londra con Ralph Fiennes. Le recite in Germania e Austria le hanno valso  l’importante Nestroy Theaterpreis per  il miglior spettacolo  dell’anno;  ha vinto poi l’ Olivier Award  e il Tony Award.
Del Dio della carneficina Roman Polanski  ne sta girando un film, annunciato per il prossimo autunno, con Kate Winslet,  Jodie Foster,  John C. Reilly, Christoph Waltz.

 La commedia solleva la questione dell’arte e dell’amicizia, ruotando attorno tre amici di vecchia data: Serge, Marc e Yvan.
Serge, assecondando la sua passione per l’arte contemporanea, ha acquistato un dipinto astratto, molto costoso,  intorno al quale si svilupperà la conversazione – ma anche discussione feroce –  dei tre  sul significato dell’arte. Sotto questa superficie, si andrà invece esplorando con ironia la profondità e la complessità dell’amicizia.
“Reza è un’ autrice satirica nata, un’osservatrice geniale e ironica delle assurdità e finzioni della vita sociale”, così come “delle piccole auto-illusioni che ci aiutano a sopravvivere”, ha scritto Caryn James nel Times  di Londra. “E però, nelle sue slanciate commedie e romanzi, Reza diventa anche  un mini-Proust, cogliendo temi immensi che le passano vicino: lo scorrere del tempo, l’isolamento dell’ individuo e specialmente dell’ artista.”

Uniche date  per la  provincia di Verona;  e primo Teatro in Veneto a presentare lo spettacolo.

Ultimi posti ancora disponibili per la  recita del 5. Da € 8 a € 22, alla Cassa del Teatro. I biglietti sono in vendita anche  al telefono, con carta di credito; online, www.teatrosalieri.it; e nelle agenzie Unicredit (numero verde 800 323 285), nei punti vendita Uniticket, nel Circuito Box Office (045 801 1154).  

Della Reza, ricordiamo che Catherine Spaak e Orso Maria Guerrini hanno messo in scena nel 2001 L’uomo del destino.

Il Teatro Salieri è gestito dalla Fondazione Culturale A. Salieri, i cui Soci Fondatori sono:
Comune di Legnago, Fondazione CariVerona, Riello SpA, Riello Elettronica SpA, Provincia di Verona, CrediVeneto.
La Regione Veneto sostiene l’attività della Fondazione.
I Soci di Partecipazione sono: Famila – Commerciale Brendolan, Lineagrafica, Banca Popolare di Verona, Banca Veneta 1896, Reale Mutua Assicurazioni – Mazzocco Ag. di Legnago, Cattolica Assicurazioni, Camera di Commercio Industria e Artigianato, Grafiche Stella, Hotel Pergola,  Bonfante Tecnologie Abitative, Associazione Il Basso Adige; e i Comuni di Angiari, Bevilacqua, Bonavigo, Boschi Sant’Anna, Bovolone, Castagnaro, Cerea, Gazzo Veronese, Minerbe, Montagnana,  Roverchiara, Terrazzo, Villa Bartolomea.

BIOGRAFIA
Autrice di spicco del panorama letterario  e teatrale francese, Yasmina Reza  comincia come attrice lavorando in varie spettacoli moderni ma anche in classici come Molière e Marivaux. Nel 1987 scrive la sua prima pièce: Conversations après un enterrement  con cui vince il Prix Molière come migliore autore. Traduce La Metamorfosi di Kafka per Roman Polanski, per cui viene nominata per il Molière come migliore traduttrice. La sua seconda pièce La traversée de l’hiver nel 1990 vince un altro Molière e il successivo L’homme du hasard  riscuote grande successo a Parigi, Londra, New York.. Nel 1994 scrive Art . L’ultima commedia è Il dio della carneficina.
Tra i  testi più importanti  anche il romanzo Desolazione, del 1999, che ha superato le 100.000 copie; Uomini incapaci di farsi amare.
Titoli a piena pagina sui giornali sono arrivati nel 2007 con la pubblicazione di L’alba la sera o la notte, che racconta – senza benevolenze –  la conquista dell’Eliseo da parte di  Sarkozy, immediatamente tradotto in tutto il mondo.

Cantina Cesari Gerardo


Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...