cerca

Spettacoli

Filumena Marturano al Teatro Nuovo

01 gennaio 1970

Mar 19, mer 10, gio 21, ven 22, sab 23 Gennaio 2010, ore 20.45
Dom 24 Gennaio 2010, ore 16.00
COMPAGNIA DI TEATRO LUCA DE FILIPPO
“FILUMENA MARTURANO”
al TEATRO NUOVO

di Eduardo De Filippo
con Lina Sastri, Luca De Filippo, Nicola di Pinto e Antonella Morea
Regia Francesco Rosi

INCONTRIAMOCI CON L’ATTORE
Giovedì 21 Gennaio 2009 alle ore 16.30
nel Foyer del Teatro Nuovo (entrata dal cortile di Giulietta)
incontrano il pubblico veronese

Quarto atteso appuntamento con il Grande Teatro 2009-10. In scena, dal 19 al 24 gennaio, Filumena Marturano di Eduardo De Filippo, protagonisti, Lina Sastri e Luca De Filippo. Regia di Francesco Rosi che dopo avere legato il suo nome a capolavori del cinema d’indagine, firma la sua terza regia teatrale.

 

Dopo i tre spettacoli andati in scena nel 2009, il Grande Teatro (rassegna organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona con i contributi di Unicredit Corporate Banking e della Provincia di Verona e in collaborazione col Teatro Stabile di Verona) propone al Teatro Nuovo, martedì 19 alle 20.45, un autentico spettacolo-evento: Filumena Marturano di Eduardo De Filippo con Lina Sastri e Luca De Filippo, e con la regia di Francesco Rosi. Due protagonisti e un regista prestigiosi per un capolavoro che è indubbiamente fra i più noti e rappresentati di Eduardo.

Dopo il debutto al Teatro Argentina, all’inizio della scorsa stagione, sottolineato da uno straordinario interesse di pubblico e di critica, lo spettacolo arriva a Verona forte di un anno di rodaggio.

Scritta da Eduardo nel 1946 per la sorella Titina, tradotta in varie lingue e rappresentata in tutto il mondo, la commedia (ispirata a un fatto di cronaca) ha avuto anche due celebri versioni cinematografiche: nel 1951 con la coppia Titina-Eduardo (regia dello stesso De Filippo) e nel 1964 con il titolo Matrimonio all’italiana, regia di Vittorio De Sica, protagonisti Sofia Loren e Marcello Mastroianni. La commedia racconta la storia di un’ex-prostituta napoletana che, dopo trent’anni di faticosa convivenza con un ricco pasticciere benestante (in passato suo cliente), svela all’uomo di avere tre figli – cresciuti amorevolmente senza essersi mai rivelata loro come madre – uno dei quali avuto da lui. Non gli dice però quale dei tre “perché tutti i figli debbono avere gli stessi diritti”. Nel teatro eduardiano, Filumena Marturano è l’unica commedia che ha una protagonista femminile. Una donna molto particolare che unisce in sé le caratteristiche sia maschili che femminili, cioè senso della realtà, ostinazione, perseveranza e determinazione, caratteristiche che la pongono contro tutto e tutti e le consentono di realizzare un sogno a lungo coltivato con passione: la famiglia.

Francesco Rosi, che ha firmato film-inchiesta e d’autore come Salvatore Giuliano, Uomini contro, Il caso Mattei, Cristo si è fermato a Eboli, Tre fratelli e Cronaca di una morte annunciata, è alla sua terza regia teatrale dopo quelle di Napoli milionaria (2003) e di Le voci di dentro (2006), commedie, anche queste, di Eduardo De Filippo. Rosi tiene le fila di questa celeberrima “storia d’amore”, come lui stesso la definisce, aggiungendo un ulteriore, importante e significativo tassello nel suo personale itinerario dentro il teatro di Eduardo. La sua regia cerca infatti di andare oltre il realismo d’epoca dell’autore spogliando lo spazio scenico di riferimenti immediatamente riconoscibili, e suggerendo invece, attraverso una grande vetrata che dà sulla veranda, l’immagine di una Napoli lontana e astratta.

Lina Sastri, attrice di teatro e di cinema, applaudita cantante, autentico “mito” della scena napoletana nella sua più ampia e raffinata accezione culturale, torna al Grande Teatro a quasi venti anni di distanza dalla sua struggente interpretazione di Medea di Porta Medina (spettacolo tratto dall’omonimo romanzo di Francesco Mastriani con la regia di Armando Pugliese), proponendo qui una Medea al rovescio che non sacrifica i suoi figli ma lotta anzi, con una formidabile carica di energia, per assicurare loro stabilità e dignità, tutto quello che a lei la vita ha negato.

Luca De Filippo, più volte ospite del Grande Teatro, è stato tra i protagonisti della scorsa Estate Teatrale Veronese nei panni di Malvolio nella Dodicesima notte che ha inaugurato il 61° Festival shakespeariano.

«Filumena Marturano – ha scritto un quotidiano nazionale – è un testo amaro e sofferto che emoziona e commuove senza bisogno di stratagemmi. Più che ai movimenti la sapiente regia di Rosi sceglie di dare spazio alle parole, ai pensieri e alle emozioni. La Sastri è una Filumena favolosa. Riesce, infatti, a trasmettere al pubblico, attimo per attimo, tutte le sfaccettature del complesso e affascinante personaggio da lei interpretato, in uno spettacolo che emoziona e strappa al pubblico numerosi e fragorosi applausi».

Accanto a Lina Sastri e a Luca De Filippo saranno in scena – con la Compagnia di Teatro Luca De Filippo – Nicola Di Pinto, Antonella Morea, Silvia Maino, Gioia Miale, Carmine Borrino, Geremia Longobardo, Antonio D’Avino, Giuseppe Rispoli e Chiara De Crescenzo.

Due, come per i precedenti tre spettacoli del Grande Teatro, gli incontri nel foyer del Teatro Nuovo con il pubblico. Giovedì 21 alle ore 17.00 nell’ambito di INVITO ALLA VISIONE, Simone Azzoni parlerà della “Donna nel teatro di Eduardo de Filippo”. A seguire, alle ore 17.30, i protagonisti di Filumena Marturano incontreranno il pubblico con la conduzione di Lorenzo Reggiani. L’ingresso a entrambi gli incontri è libero.

Dopo il debutto di martedì 19 gennaio, repliche tutte le sere fino a sabato 23. L’ultima replica, domenica 24, sarà invece alle ore 16.

Vendita biglietti al Teatro Nuovo, tel. 0458006100. Biglietti anche tramite circuito UNITICKET (numero verde sportelli Unicredit Banca abilitati 800323285) e CALL CENTER (tel.848002008). Biglietti on line su www.comune.verona.it e su www.geticket.it. Servizio biglietteria anche presso BOX OFFICE, via Pallone 12/a, tel. 0458011154.  

Cantina Cesari Gerardo


Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...