cerca

Spettacoli

Il figlio di Arlecchino perduto e ritrovato

01 gennaio 1970

20, 21 e 22 luglio, ore 21.15
Cortile del Mercato Vecchio – Verona

regia di Roberto Totola

 

Con Il figlio di Arlecchino perduto e ritrovato di Carlo Goldoni presentato da Punto in Movimento / Shiftingpoint in forma di commedia musicale prosegue, mercoledì 20 alle 21.15, il cartellone dell’Estate Teatrale Veronese. Repliche il 21 e il 22.

 

 

Il cartellone dell’Estate Teatrale Veronese in Corte Mercato Vecchio prosegue mercoledì 20 alle 21.15 (repliche il 21 e 22) con Il figlio di Arlecchino perduto e ritrovato di Carlo Goldoni portato in scena dalla compagnia Punto in Movimento / Shiftingpoint in forma di commedia musicale.

Nel 1745, dopo l’enorme successo del Servitore di due padroni, commedia commissionata dall’arlecchino Antonio Sacchi, Carlo Goldoni invia al famosissimo attore una seconda commedia dal titolo Il figlio d’Arlecchino perduto e ritrovato. L’opera avrà grande successo presso il Teatro parigino della Commedia Italiana e darà a Goldoni grande notorietà soprattutto fuori dall’Italia.

La versione portata in scena da Punto in Movimento / Shiftingpoint ha un approccio soprattutto musicale al testo che è stato rielaborato da Roberto Cuppone con l’inserimento di parti cantate. «La nostra ricerca – spiega il regista Roberto Totola – parte dalle radici della Commedia dell’Arte per arrivare a un contesto contemporaneo di commedia musicale. Viene però  conservata la struttura scenica del canovaccio che permette, attraverso le tracce, l’improvvisazione degli attori. Il teatro che ci contraddistingue – prosegue Totola – è un teatro di gruppo, di lavoro fisico, pregno di “segni e significati” che guarda a Stanislawskij, Grotowski, Barba, Strasberg e a Peter Brook. Per noi Il lavoro quotidiano sono l’allenamento dell’attore, gli esercizi plastici, le improvvisazioni. Le produzioni non sono pensate in maniera statica. Vengono allestiti spettacoli nati per il palcoscenico anche in luoghi nuovi, diversi, spesso al limite delle possibilità combattendo – conclude Totola – la “chiusura” di un modo di pensare che va spesso in una sola direzione».

Tra gli interpreti Marina Furlani, Roberto Totola, Solimano Pontarollo, Eugenio Chicano, Giulia Gurzoni, Giancarlo Bellesini, Jacopo Totola, Enrico Totola e, al clavicembalo, Michela Poli.

Posto unico 8 euro. Biglietti in vendita in Corte Mercato Vecchio nelle sere di spettacolo dalle ore 20.00.

Informazioni sullo spettacolo sul sito www.shiftingpoint.com.

Cortile Mercato Vecchio
37121 Verona


Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...