.cerca

Spettacoli

Vittorio Sgarbi – A sregola d’arte

25 febbraio 2019 - ore 21.00

Teatro Filarmonico

Intervista al critico d’arte-politico-saggista, ospite di Idem il 25 febbraio 2019 al Filarmonico di Verona

A sregola d’arte. Si chiama così l’incontro con Vittorio Sgarbi organizzato da Idem per la rassegna «Genio e follia», in programma lunedì 25 febbraio 2019 alle 21 al teatro Filarmonico di Verona. Dopo Bergonzoni, Recalcati e Canova, toccherà al critico d’arte-politico-saggista sondare il confine tra genio artistico e devianza mentale. E chi meglio del curatore del Museo della Follia può farlo?

 

Sgarbi, cosa lega la follia all’arte?
La storia della follia legata all’arte è una conquista consapevole del nostro tempo, con l’Art Brut per esempio. Anche in passato c’erano artisti che davano segni di alterazione esistenziale ma venivano poi ricondotti in uno schema di normalità. Penso a Borromini, Bassano, Torquato Tasso… Sì, non solo nell’arte: basta leggere l’Elogio della Follia.

Nella biografia di un artista la follia aumenta o diminuisce il valore delle sue opere?
Aumenta, aumenta. Il pittore più conosciuto nel mondo è Van Gogh, e dunque il nesso arte-follia ha determinato un’attrazione formidabile. Gli artisti come Van Gogh hanno un’eccitazione che produce effetti formidabili: i suoi quadri, quei corvi sul campo di grano, i cieli, quei colori accesi – sono il frutto di una immaginazione fertile. Un altro straordinario matto è stato lo scultore Franz Messerschmidt, vissuto nel ‘700, autore di una serie di busti, le “teste di carattere”, urlanti e con varie smorfie.

Su di lei ha fascino questo tipo di artista? Ed è possibile leggere un’opera senza pensare al percorso umano di un artista?
Sì, sarebbe possibile, ma le vicende esistenziali suscitano interesse nel pubblico – non si può negarlo. E poi le opere sono lampi di luce in una mente buia, ottenebrata. Guardiamo le opere di Ligabue e vediamo che la pittura rappresenta per lui un momento di liberazione. Ho discusso con psichiatri che credono permanente la condizione di infelicità di questi artisti. Io penso che in quei momenti di creazione, anche persone che sconfinano nella follia abbiano momenti di liberazione. Penso a Tarcisio Merati, vissuto nella seconda metà del ‘900: quando uscì dal manicomio, dove aveva un atelier, viveva con le sorelle che lo costringevano a inanellare pietruzze, e lui non vedeva l’ora di tornare in istituto per poter dipingere e tornare libero.

Altri artisti, invece, sono considerati pazzi per aver sovvertito le regole…
Certo! Come Caravaggio: aveva un rapporto difficile con il potere ma teneva anche una condotta al di là delle regole ordinarie. Indagare questi artisti, entrare nel loro mondo serve a gettare una luce anche sulle loro opere. Mi affascinano, fin da quando ho curato, anni fa a Siena, la mostra “Arte, genio e follia”. Da qui l’idea di un Museo della Follia, che poi è diventato una mostra itinerante. Questo febbraio è a Lucca: è un Museo in cerca di sede!.


L’ingresso al Filarmonico fino alle 20.55 è riservato ai soci Idem. È possibile aderire all’associazione recandosi alla Libreria Antiquaria Perini, al Verona Box Office oppure visitando il sito www-idem-on.net o in teatro, la sera dell’incontro.

Il Festival della Bellezza
Prima anticipazione sul Festival della Bellezza, in scena a Verona dal 31 maggio al 16 giugno al Teatro Romano, al Giardino Giusti
e in Arena, con spettacoli, concerti, eventi teatrali, d’arte, letteratura, filosofia, cinema ideati per il festival o proposti in prima nazionale. Massimo Cacciari e Giancarlo Giannini saranno protagonisti giovedì 13 al Teatro Romano di un evento unico sull’amore-passione nell’Inferno di Dante, con letture e riflessioni sui Canti di Paolo e Francesca e di Ulisse.

Teatro Filarmonico
Via dei Mutilati,
37122 Verona


25 febbraio 2019 - ore 21.00

.i consigliati di Carnet.

.Scopri i nostri consigliati.

.i top di Carnet.

.Scopri i top.

.Vivere Verona.

.Scopri Vivere Verona.

.il calendario.

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

.la newsletter.

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni, nightlife...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti (tecnici e di profilazione) per migliorare la tua esperienza di navigazione e fornirti un servizio in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni di questi cookie clicca qui. Cliccando, chiudendo questa finestra oppure continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.