cerca

News

“Il Risorgimento a Verona e nel Veronese” Le iniziative per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia in 11 Comuni

1 Gennaio 2013

foto Antonella Anti

Al Palazzo Scaligero, il presidente Giovanni Miozzi e l’assessore alla Cultura e identità veneta Marco Ambrosini hanno presentato il progetto di coordinamento provinciale “Il Risorgimento a Verona e nel Veronese”, che prevede la realizzazione di iniziative, da marzo a dicembre 2011, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

 

Erano presenti: il direttore della Fondazione Fioroni di Legnago Andrea Ferrarese; il vice-presidente di Isam (Istituto per la Storia e l’Architettura Militare) Fiorenzo Meneghelli; il generale C.A. Giorgio Battisti per il Com.f.o.ter di Verona (Comando Forze Operative Terrestri di Verona); il consigliere del Comune di Verona Andrea Miglioranzi; il sindaco di Bardolino Ivan De Beni; il sindaco di Legnago Roberto Rettondini; l’assessore alla Cultura del Comune di Villafranca Maria Cordioli; il sindaco di Pastrengo Mario Rizzi e l’assessore alla Cultura del Comune di Valeggio sul Mincio Leonardo Oliosi.

 

Il progetto coinvolge le amministrazioni di 11 Comuni della provincia: Verona, Bardolino, Castelnuovo del Garda, Legnago, Pastrengo, Peschiera del Garda, Rivoli, Sommacampagna, Sona, Valeggio sul Mincio, Villafranca ed è realizzato dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Verona, con il coordinamento organizzativo della Fondazione Fioroni di Legnago e la collaborazione del Com.f.o.ter  e dell’I.s.a.m.

 

Sono quattro le categorie che comprendono i numerosi eventi in cui il progetto si suddivide:

 

1)    Conferenze e convegnistica – momenti culturali di discussione e incontro organizzati nei comuni di Peschiera del Garda, Castelnuovo del Garda, Sommacampagna, Sona, Villafranca, Rivoli, Bardolino, nella sede della Fondazione Fioroni, nel Circolo Ufficiali di Castelvecchio e nella Loggia di Frà Giocondo dall’Isam e dal Comfoter.

2)    Mostre – interessanti esposizioni sul tema del risorgimento, dal titolo: “Il museo del Risorgimento: Verona dagli Asburgo al Regno d’Italia”, “Vivere in fortezza. La vita quotidiana nelle piazzeforti del Quadrilatero”, “Dalle origini all’Unità d’Italia. Nomi e volti di protagonisti”, “Il territorio fortificato veronese: dall’impero austro-ungarico al Regno d’Italia”, “Un museo per la città. Maria Fioroni e il museo del Risorgimento di Legnago”, “Pier Domenico Frattini e i martiri di Belfiore”, “150 anni di uniformi, 1861 – 2011”,  organizzate nei comuni di Verona, Peschiera del Garda, Villafranca, nella sede della Fondazione Fioroni di Legnago e nel Circolo Ufficiali di Castelvecchio dall’Isam e dal Comfoter.

3)    Rievocazioni storiche – numerosi figuranti interpreteranno, per avvicinare alla storia adulti e bambini, episodi significativi del Risorgimento veronese, dal titolo: “Momenti e fatti militari della prima e della seconda guerra d’indipendenza” a Valeggio sul Mincio e Villafranca; “Il combattimento di Bosco di Sona (5 aprile 1799) a Sona; “163° Anniversario della Carica dei Carabinieri a Pastrengo”; “Momenti e fatti militari nella fortezza del Quadrilatero durante il 1848” a Legnago, “Il combattimento di Calmasino (29 maggio 1848), a Calmasino, frazione di Bardolino.

4)    Percorsi storico-monumentali – La seconda edizione dell’iniziativa “I tesori veronesi” con i suoi percorsi naturalistici e storico-monumentali sarà incentrata sul tema “I luoghi e le vicende del Risorgimento a Verona e nel Veronese” con tappe a Valeggio sul Mincio, Sommacampagna, Pastrengo, Rivoli, Legnago e a Verona.

 

Le iniziative prevedono inoltre: la realizzazione di 25 mila copie della pubblicazione “Il Risorgimento a Verona e nel Veronese” per l’illustrazione e descrizione degli eventi e delle manifestazioni culturali tematiche; del sito web “Museo diffuso del Risorgimento Veronese”, una mappa virtuale di luoghi, eventi, momenti e monumenti della storia risorgimentale veronese.

Nel corso del 2010 sono stati attuati dall’assessorato alla Cultura e identità veneta della provincia di Verona e dalla Fondazione Fioroni di Legnago una serie di incontri con i rappresentanti delle amministrazioni locali della provincia di Verona toccate da eventi e momenti salienti del Risorgimento veronese nonché con le realtà culturali maggiormente interessate alla storia risorgimentale. Tali incontri hanno sondato la disponibilità dei singoli enti per la realizzazione di un’unica programmazione unitaria di interventi ed iniziative sul territorio scaligero.

Il progetto si è così proposto di costruire una “rete” tra queste realtà, al fine di promuovere sinergie culturali e avvicinare il grande pubblico ai momenti salienti della storia risorgimentale che nelle date più significative ha interessato più volte il territorio veronese.

 

I sindaci presenti hanno illustrato le iniziative dei rispettivi territori.

 

Presidente Miozzi: “Con gli eventi e le iniziative in programma ci proponiamo di favorire, soprattutto nei giovani, una riflessione sui momenti che hanno fatto la storia del nostro Paese. La consapevolezza del proprio passato deve, infatti, essere parte del bagaglio di conoscenze proprio di ognuno di noi, per poter essere cittadini realmente completi. Gli appuntamenti previsti nei prossimi mesi daranno un importante contributo nel valorizzare  l’indiscusso patrimonio storico e architettonico di Verona e del suo territorio”.

 

Assessore Ambrosini: “E’ un onore ed un piacere presentare questo importantissimo progetto di coordinamento provinciale per gli eventi realizzati nell’ambito delle commemorazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Eventi che siamo riusciti a mettere in “rete” per promuovere e nel contempo coordinare le sinergie culturali ed i programmi dei vari comuni, avvicinando i nostri concittadini ai momenti più significativi del Risorgimento veronese, frammenti importanti di battaglie che compongono la nostra storia. In questo modo teniamo fede all’impegno di conservare e preservare il nostro bagaglio culturale, di cui fanno parte anche quelle storiche battaglie, drammatici eventi, perché anche le nuove generazioni possano conoscere le proprie radici e, soprattutto, mantenerne la memoria”.

 

Generale Battisti – Com.fo.ter.: “La sinergia creatasi nella realizzazione di questo progetto dimostra la perfetta integrazione esistente a Verona tra le forze armate e la cittadinanza. Esercito e comuni cittadini sono, infatti, da sempre i protagonisti principali degli eventi più significativi della storia italiana”.

 

Andrea Ferrarese – Fondazione Fioroni: “Siamo molto soddisfatti dell’ampia offerta di appuntamenti che siamo stati in grado di organizzare: 13 mostre, 31 conferenze, 14 itinerari storico-monumentali, 6 rievocazioni storiche e 3 convegni di studio. Questi numeri confermano che fare squadra premia sempre e garantisce ottimi risultati”. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...