cerca

News

Alla scoperta di Castellaro Lagusello

29 Giugno 2023

Castellaro Lagusello, antico borgo dal fascino indescrivibile a due passi dal Lago di Garda, ospita ogni anno nel mese di aprile la grande mostra “I fiori di Castellaro”

Un piccolo borgo murato dove il tempo sembra essersi fermato. Castellaro Lagusello è uno dei borghi più affascinanti che la parte più settentrionale della provincia di Mantova possa offrire: al centro dell’imponente anfiteatro morenico gardesano, a pochi chilometri dal lago di Garda, c’è uno scrigno unico da visitare, anche solo in una giornata. 

Qui la natura e l’antico borgo si fondono e completano in uno tra i più belli e caratteristici paesaggi che si possano vedere sulle colline moreniche del Garda, la cui salvaguardia è stata garantita dalla Regione Lombardia con l’istituzione nel 1984 della Riserva Naturale.

La storicità del borgo è attestata dalla presenza fin dall’antica età del bronzo dell’uomo, che viveva in palafitte sulle sponde del piccolo lago posto ai piedi della collina dove ora domina il borgo fortificato del XIII secolo. In quest’area sono stati rinvenuti i resti di un insediamento palafitticolo, punte di freccia, materiale ceramico e metallico, manufatti d’ambra, che testimoniano anche l’intensificazione dei commerci. Il nome “Castellaro” deriva dalla funzione alla quale era stato adibito nel XI sec. come semplice “castelliere”: un rifugio temporaneo, affacciato su di un “lagusello”, ovvero un piccolo lago, uno dei pochi rimasti nella zona dei molti presenti in epoca antica a causa dello scioglimento del ghiacciaio del Lago di Garda. Dell’originario borgo fortificato si sono salvate le antiche mura guelfe, la pavimentazione in pietra di fiume, i sassi a vista delle case a della canonica.

Il centro storico del borgo è allietato da vicoletti ciottolati che portano ad una piazzetta dove un tempo sorgeva il castello. Edificata in epoca Medioevale grazie agli Scaligeri, la rocca fu motivo di contese nel corso del tempo per via della sua posizione strategica. 

Fu così che nel 1600 passò sotto proprietà dei conti Arrighi e perse così la sua funzione di difesa, divenendo parte di una residenza signorile.

Ad oggi, nella piazza si incontra la villa Arrighi, che conserva ancora parte delle mura di cinta e la torre, da cui si può godere di una suggestiva vista sul lago e sul territorio circostante.

Di rilievo storico anche le due chiesette. La Chiesa di San Nicola, patrono del piccolo borgo, sorta sui resti di un’antica pieve romanica, ospita una Madonna in legno del 1400 ed una cappella unica del 1700 circa. Nei pressi di villa Arrighi si trova un’altra chiesetta, la Chiesa di San Giuseppe, che conserva al suo interno, dipinti del 1600.

Quando visitare Castellaro Lagusello

Borgo in fiore – I fiori di Castellaro Lagusello: 

29-30 aprile, 1 maggio 2023

Le attività che vengono svolte all’interno del borgo nel corso dell’anno sono davvero numerose, ma la primavera è sicuramente uno dei momenti migliori. Degna di nota la Festa dei Fiori, che ogni anno invade di colori e profumi Castellaro Lagusello. Le creazioni di florovivaisti e artigiani del verde tornano a ravvivare la primavera durante la festa dei fiori in programma quest’anno il 29-30 aprile e 1 maggio 2023.

Cicloturismo 

Inoltre l’intera area di Castellaro, assieme al suo laghetto, è sottoposta a vincolo di salvaguardia ambientale la cui gestione è affidata al Parco Naturale del Mincio. Un’altra interessante attività da fare in primavera per esplorare la natura circostante è percorrere i numerosi percorsi ciclabili che attraversano le campagne coltivate. 

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...