cerca

News

Arte in Giro

13 Maggio 2024

Una selezione di alcuni dei migliori appuntamenti d’arte a Verona e nelle città limitrofe
a cura di Agnese Ceschi

 

Fino al 6 ottobre 2024
Contemporaneo non-stop. Il respiro della natura / aria
Verona, Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
La mostra a cura di Patrizia Nuzzo, Curatrice Responsabile Collezione d’Arte Moderna e Contemporanea, si apre al pubblico per offrire un nuovo viaggio esperienziale incentrato sull’elemento dell’aria, inteso nella duplice valenza di principio generativo o distruttivo. Un percorso che parte dall’unico frammento dell’opera di Anassimene di Mileto (586 a.C. – 528 a.C.): l’Aria è arché, principio primordiale di tutte le cose, sostanza fisica concreta, in-finita e in movimento incessante. L’universo viene concepito come un gigantesco organi-smo vivente che respira l’aria in cui è immerso, e il respiro stesso è la sua vita e la sua anima. La mostra, parte di un ciclo quadriennale, ha l’obiettivo di guardare a temi impellenti del tempo presente e di generare nel visitatore emozioni sulla natura e sulla sua capacità di essere, al tempo stesso, generatrice e distruttrice.

 

Fino al 21 luglio 2024
Escher
Ferrara, Palazzo dei Diamanti
Escher, artista geniale e visionario, da sempre amato dai matematici e riscoperto dal grande pubblico in tempi relativamente recenti. Questa mostra celebra il mitico artista olandese, che ha conquistato l’apprezzamento di milioni di visitatori grazie alla sua straordinaria ca-pacità di trasportarli all’interno di mondi immaginifici e apparentemente impossibili. Nelle creazioni del grande maestro olandese, che ha vissuto in Italia fra le due guerre, conflui-scono innumerevoli temi e suggestioni: dai teoremi geometrici alle intuizioni matematiche, dalle riflessioni filosofiche ai paradossi della logica. Le sue inconfondibili opere, che hanno influenzato anche il mondo del design e della pubblicità, sono una sfida alla percezione e rappresentano un unicum nel panorama della storia dell’arte di tutti i tempi.

 

Fino al 23 giugno 2024
Felice Tosalli. Animali di un altro sogno
Rovereto, Mart
Da un’idea di Vittorio Sgarbi nasce la personale dedicata a Felice Tosalli (1883-1958), il più importante esponente della scultura animalista in Italia.
Nella produzione animalista, che interpreta secondo un gusto elegante, fiabesco e spes-so carico di tenerezza, l’artista si mostra originale e unico, senza paragoni in Europa. Dopo essersi formato all’Accademia di Belle Arti di Torino, un’esperienza significativa per lui è il soggiorno a Parigi dove frequenta assiduamente lo Zoo e il Museo di Storia Naturale del Jardin des Plantes. Rientrato a Torino, comincia a esporre i suoi lavori de-dicati al regno animale, dando prova di grande competenza nel disegno e di una elevata capacità tecnica nella scultura lignea, spesso rifinita ad acquerello per ottenere un mag-gior realismo. La natura da Tosalli è vista come un luogo incontaminato dove l’umanità ritrova la propria virtù morale.
Negli anni Venti e Trenta, partecipa a quella che possiamo chiamare “l’età d’oro” dell’animalismo italiano, un’epoca in cui i libri di Emilio Salgari e Rudyard Kipling, con le loro narrazioni di terre esotiche e lussureggianti, influenzano gli artisti.

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...