cerca

News

Cabina di Regia Economia Veronese e Veneta Lanciata la proposta di una collaborazione stabile tra Italia e Sierra Leone

13 Settembre 2013
Prosciutto & Co.

Oggi, presso la sede della Provincia di Verona – Loggia Fra’ Giocondo – il presidente Giovanni Miozziha convocato il CREVV – Cabina di Regia Economia Veronese e Veneta – con l’obiettivo di valutare concrete opportunità di investimento per le aziende locali e creare un rapporto economico-commerciale tra Italia e Sierra Leone.

Il tema è stato trattato secondo un duplice registro: da un lato sono state prese in considerazione le opportunità di investimento e di lavoro per imprenditori e aziende italiane in Sierra Leone; dall’altro si sono prese in esame tecnologie e attività veronesi atte ad implementare la produzione agricola in Sierra Leone.

 

Erano presenti in rappresentanza della Sierra Leone il ministro dell’Agricoltura Joseph Sam Sesav, l’ambasciatore accreditato in Italia Jongopie Stevens, il commissario generale per l’Expo 2015 Philip Conteh; in rappresentanza del Consolato e di SIPID-l’Agenzia speciale del Consolato per il ponte Italia-Sierra Leone, Edward Yumba Koroma.

 

Era presente inoltre Massimo Gazzani, presidente ente Fiera del Riso di Isola della Scala, l’ente che ha invitato il ministro all’Agricoltura e la delegazione della Sierra Leone.

 

Hanno partecipato inoltre i rappresentanti delle istituzioni che fanno parte del CREVV: Camera di Commercio, Confindustria, Apindustria, Ance, Veronafiere, Aeroporto Catullo, Consorzio Zai,  Comune di Verona, Casartigiani, Confartigianato, Confcommercio, Coldiretti, Confesercenti, Atv, Autostrada Brescia Padova, Autostrada Brennero, Centro servizi volontariato, Banco Popolare, Unicredit, Sindacati, Ordini e Collegi professionali, Ulss e Azienda ospedaliera, Università, Fondazione Arena, Fondazione Cariverona.  

 

La collaborazione tra imprese veronesi e Sierra Leone può essere molto proficua e svilupparsi su vari fronti. Il Paese africano attraversa una fase di prosperità dovuta alla stabilità politica degli ultimi 10 anni. Per i 6 milioni di abitanti, in buona parte giovani, il Governo ha in programma investimenti che riguardano le infrastrutture, il sistema sanitario e quello scolastico.

La Sierra Leone è un paese ricco di risorse naturali e minerarie, pertanto necessitano di macchine movimento terra per le numerose miniere, tecnologia agricola, sistemi di costruzione. Inoltre, il 60% dei terreni è attualmente incolto e solo il 40% viene destinato alla coltivazione del cacao, del caffè e di altre piante autoctone.  Per quanto riguarda, invece, il sistema manifatturiero, è ancora tutto da realizzare.

 

Fotoservizio Antonella Anti

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...