.cerca

News

Collettore del Lago di Garda Presentazione dei futuri interventi

7 Gennaio 2014
Discoteca Le Disque

Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, il presidente Giovanni Miozzi ha illustrato i futuri interventi che saranno realizzati sulla depurazione del Lago di Garda.

 

Erano presenti: Alberto Giorgetti, sottosegretario di Stato al ministero dell’Economia e delle Finanze con delega ai Finanziamenti comunitari; Massimo Giorgetti, assessore ai Lavori Pubblici della Regione del Veneto, Alberto Tomei, presidente AGS.

Come è noto, attualmente 12 Comuni della sponda veronese del Lago di Garda sono serviti da un un unico collettore lungo circa 60 chilometri. Il depuratore finale è situato a Peschiera del Garda. Il collettore è stato realizzato tra gli anni ’70 e ’80 e raccoglie sia le acque nere sia le acque bianche, non rispondendo più alle più recenti normative. Nel 2012 AGS ha commissionato un progetto preliminare di riqualificazione del sistema di collettamento. Le soluzioni tecniche proposte sono diverse e garantiscono effetti positivi sulle opere esistenti sulla sponda veronese e bresciana.

Nello specifico i vantaggi riguardano:

– dismissione del tratto di doppia condotta sub-lacuale da Toscolano a Brancolino;

– dismissioni di altre condotte sublacuali nei tratti Brancolino-Villa Marzan, Pergolana-Pioppi, San Benedetto-Pioppi;

– recupero di potenzialità per il collettore esistente Desenzano-Sirmione;

– recupero di potenzialità per il depuratore di Peschiera;

– riduzioni di acque parassite e di infiltrazioni.

.i consigliati di Carnet.

.Scopri i nostri consigliati.

.il calendario.

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

.la newsletter.

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni, nightlife...