cerca

News

Concerto “Otto corde per musiche d’insieme”

16 Dicembre 2014
Fiera di Verona - ingresso Porta Re Teodorico

Otto corde per musiche d’insieme

La Piccola Orchestra Mutinae Plectri si esibisce alla Fondazione in via Santa Maria in Organo 4, Verona, giovedì 18 dicembre alle 21. Ingresso libero.

 

Il mandolino è al centro del concerto del Natale della Fondazione in via Santa Maria in Organo 4, Verona, della Piccola Orchestra Mutinae Plectrigiovedì 18 dicembre alle 21. Si tratta di un viaggio musicale dal titolo “Otto corde per musiche d’insieme”, attraverso i classici come Mozart, Vivaldi, Beethoven, passando a brani di compositori contemporanei del Novecento, fino a interpretazioni di musica latino americana come Piazzolla, e della tradizione irlandese. Un concerto per avvicinarci al Natale, a ingresso libero.

 

La Piccola Orchestra Mutinae Plectri è formata da: Marco Pisa, mandolino, Maria Robaey, mandolino e violino, Maria Cecilia Vaccari, mandolino e direzione, Corrado Barbieri, chitarra, Davide Pancetti, mandola, Gianpaolo Parmeggiani, mandola e mandoloncello, Lisa Bravaglieri, chitarra, Federico Bedini, chitarra, Alice Caradente, arpa, Paolo Toffanetti, mandolino, Piergiorgio Pecorari, chitarra, Nicola Gandolfi, mandolino, Andrea Cerè, contrabbasso. Con la propria attività musicale questa piccola orchestra rimette in luce tutte le potenzialità di uno strumento troppo spesso relegato ad un ambito regionale molto limitato. Il mandolino, strumento a corde che si suona con il plettro, appartiene alla famiglia del liuto e, pur essendo uno strumento che l’immaginario collettivo colloca esclusivamente nella musica popolare, fu spesso utilizzato nella musica cosiddetta colta e, talvolta, anche nell’opera lirica. Oggi è uno degli strumenti che si studia al conservatorio.

 

Da un quintetto il gruppo negli ultimi dieci anni ha dato vita ad un lavoro di ricerca e riscoperta di musiche originali per strumenti a plettro di compositori modenesi, sfociato nella pubblicazione di due studi su autori modenesi negli annali dell’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere ed Arti di Modena. Con queste ricerche sono tornate alla luce le musiche originali di Lodovico Selmi, Piero Corbelli, Leopoldo Ravulli e i due autori più importanti della nostra zona, Giuseppe Sgallari e Primo Silvestri. L’opera di diffusione della cultura musicale a plettro ha portato anche all’organizzazione del Corso di Mandolino tenuto ormai da cinque anni dalla direttrice del gruppo, Maria Cecilia Vaccari. L’inserimento graduale di allievi della Scuola nel gruppo ha trasformato il quintetto iniziale nella Piccola Orchestra Mutinae Plectri.

 

Il programma di sala prevede: Carlo Munier (1859 – 1911) “Serenata dal Don Giovanni di Mozart”, Yasuo Kuwahara (1946 – 2003) “La canzone dell’Autunno giapponese”, Lele Marchitelli “The beatitudes/La grande bellezza” (arr. Pancetti – Parmeggiani), Ennio Morricone “Nuovo Cinema Paradiso” (arr. Vaccari), René Dupéré “Jeux d’enfant da Cirque du soleil” (arr. Nishiyama), Astor Piazzola (1921 – 1992) “Recuerdo de Astor: Ave Maria, Oblivion, Libertango” (arr. Merlante – Zigiotti), Juventino Rosas (1868 – 1894) “Sopra le onde”, Giordano Tunioli “Piccola Suite per il Natale”.

Il concerto è patrocinato dal Comune di Verona, dalla Provincia di Verona e dalla Regione del Veneto ed è realizzato con il contributo della Banca Popolare di Verona. 

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...