cerca

News

Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza “In biblioteca si legge” ospita il “Reading” promosso dall’Unicef

18 Novembre 2013
Sposarmi a Verona

Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

In biblioteca si legge” ospita il “Reading” promosso dall’Unicef

 

Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l’assessore alla Cultura e Identità Veneta Marco Ambrosini ha presentato la 2^ edizione del “Reading” –  promosso dal Comitato Unicef di Verona – che si svolgerà il 20 novembre all’interno del progetto “In biblioteca si legge”, in occasione dell’anniversario della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

 

Erano presenti: Antonia Pavesi, consigliera con delega alla Cultura del Comune di Verona; Adele Bertoldi e Nicola Brotto, rispettivamente presidente e referente Unicef Verona; Francesca Altinier,dirigente responsabile del Sistema Bibliotecario e Sistema Museale della Provincia di Verona; Alberto Raise, dirigente responsabile della rete Biblioteche di Pubblica Lettura del Comune di Verona.

 

Hanno partecipato inoltre: Leonardo Oliosi, assessore alla Cultura del Comune di Valeggio sul Mincio; Fabrizio Tavella, responsabile della biblioteca di Belfiore; Ilenia Zanoni, responsabile della biblioteca di Cerro Veronese; Giulia Pavoni e Michaela Gratzfprt, volontarie Unicef.

 

Il “Reading” è organizzato dal Comitato Unicef in collaborazione con le biblioteche del Sistema Bibliotecario Provinciale di Verona (SBPvr), alcune biblioteche di altri Comuni del territorio provinciale (non rientranti nel SBPvr) e la biblioteca civica della città di Verona. L’iniziativa rientra nel più ampio progetto di rete dedicato alla lettura “In biblioteca si legge”, promosso dalla Provincia di Verona – Assessorato alla Cultura e coordinato dal Sistema Bibliotecario Provinciale di Verona.

 

Il “Reading” consiste nella lettura collettiva e integrale – da parte di personalità, autorità e volontari della comunità locale – della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e

dei due protocolli opzionali. La finalità del progetto è sensibilizzare gli adulti delle nostre comunità sui temi dell’infanzia e dell’adolescenza, rinnovando l’impegno a favore dei bambini privi di tutela e di garanzie, defraudati dei propri diritti e della possibilità di una piena realizzazione personale. L’evento rappresenta per l’intera comunità anche un’occasione per approfondire la conoscenza dei contenuti della Convenzione.

La lettura collettiva si svolgeràmercoledì 20 novembre, a partire dalle ore 16:00, nelle sedi di ciascuna delle biblioteche e dei Comuni aderenti, in occasione dell’anniversario dell’entrata in vigore della Convezione approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989. Aderiscono all’iniziativa 34 biblioteche del SBPvr (Arcole, Bardolino, Belfiore, Bonavigo, Bovolone, Buttapietra, Caldiero, Casaleone, Castel D’Azzano, Cerro Veronese, Cologna Veneta, Erbè, Isola della Scala, Isola Rizza, Lavagno, Malcesine, Marano di Valpolicella, Minerbe, Mozzecane, Negrar, Oppeano, Pescantina, Peschiera del Garda, Povegliano Veronese, Salizzole, San Giovanni Lupatoto, San Pietro in Cariano, San Pietro di Morubio, Sona, Tregnago, Valeggio sul Mincio, Viagasio, Villafranca di Verona, Zevio), 5 Comuni non rientranti nel SBPvr (Brentino Belluno, Caprino Veronese, Ferrara di Monte Baldo, Roverè Veronese, Veronella) e la biblioteca civica della città di Verona.

L’evento “Reading” rientra tra gli appuntamenti del più ampio progetto di rete “In Biblioteca si legge”, promosso dalla Provincia di Verona – Assessorato alla Cultura e coordinato dal Sistema Bibliotecario Provinciale di Verona. Il progetto “In Biblioteca si legge” consiste nell’individuare un autore o un testo, in occasione di un anniversario o di una ricorrenza di rilevanza civile o sociale, e proporne una lettura pubblica contemporaneamente nelle biblioteche del Sistema Bibliotecario Provinciale che aderiscono, di volta in volta, all’iniziativa. I singoli appuntamenti concorrono in questo modo a creare un unico grande evento che si viene a svolgere nello stesso giorno, alla stessa ora, proponendo la medesima lettura, con l’intento di coinvolgere in maniera sempre più capillare le biblioteche e gli utenti del territorio provinciale e rafforzare sentimenti di partecipazione collettiva alle ricorrenze che scandiscono la vita della nostre comunità.

 

Durante l’evento “Reading” sarà inoltre possibile partecipare alla raccolta fondi per il progetto Unicef “Vogliamo Zero” attraverso l’adozione di una “Pigotta”, la bambola di pezza divenuta dal 1999 bambola ufficiale Unicef e simbolo di solidarietà. La bambola è realizzata interamente a mano grazie alla creatività e all’impegno di volontari di tutta Italia. L’adozione di una Pigotta garantisce ad un bambino dell’Africa centrale o occidentale una serie di interventi salvavita, che comprendono assistenza medica, fornitura di acqua potabile, alimenti terapeutici, zanzariere antimalaria. (Info: http://pigotta.unicef.it/).

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi