cerca

News

FESTIVAL MUSICALE INLESSINIA

3 Giugno 2014
Centro Bernstein

Rassegna estiva di musica tra le montagne, dal 6 luglio al 15 agosto

 

 

Dall’alba alle notti di luna piena, sette concerti e un trekking per la nuova rassegna

di musica che abbraccia l’altopiano trasformandolo in palcoscenico naturale a cielo aperto 

 

Un nuovo festival musicale che abbraccia la montagna veronese, vicentina e trentina. Luoghi che, attraverso la musica, si trasformano in palcoscenici naturali a cielo aperto da raggiungere preferibilmente a piedi. Sonorità e contatto con la natura sono alcuni degli ingredienti di Inlessinia, la rassegna di musica organizzata dalle associazioni culturali Le Falìe e Aìssa Maìssa con la direzione artistica di Alessandro Anderloni.

 

La manifestazione, inserita nel ricco cartellone di eventi “Provincia in Festival”, è sostenuta dall’Assessorato alla Cultura, Identità Veneta, Manifestazioni Locali per il Tempo Libero, Beni Ambientali della Provincia di Verona, dalla Cassa Rurale Bassa Vallagarina e dai Comuni dell’alta Lessinia veronese, trentina e vicentina che ospitano i vari spettacoli: Ala, Bosco Chiesanuova, Velo Veronese, Selva di Progno e Crespadoro.

 

Il festival debutterà domenica 6 luglio (alle 18) a Velo, nel Cóvolo di Camposilvano. Nel luogo mitico delle fiabe della Lessinia centrale, che ispirò perfino l’esiliato Dante per l’ingresso del suo Inferno, si esibirà Maryam Akhondy. Dall’Iran, il gruppo tutto al femminile di cantanti e percussioniste iraniane nel progetto “Banu” racconterà la dimensione privata femminile  con voci, 

percussioni, danze e buffe canzoni folk. Sabato 19 luglio (alle 15) con l’esibizione di Vincenzo Zitello la rassegna raggiungerà Rifugio Campogrosso di Recoaro Terme, nel Vicentino. Virtuoso dell’arpa celtica, Zitello ha collaborato con grandi interpreti dell’arpa e cantautori italiani quali Franco Battiato, Ivano Fossati e Fabrizio De Andrè.

Il viaggio musicale proseguirà domenica 20 luglio (alle 15) con il vocal performer Boris Savoldelli a Sega di Ala a esibirsi sotto alle fronde del pluricentenario faggio de La Regina. Definito dalla critica cantante superbo e acrobata della voce, interpreterà brani e arrangiamenti con ardite sperimentazioni vocali, utilizzando la voce, una looper machine e processori di segnale, senza basi preregistrate.  

Villa della Torre di Fumane, sabato 26 luglio (alle 21.15), farà da suggestivo scenario all’ensemble Alì’nghiastrë fondato dal chitarrista Ulrich Sandner e dalla cantante e tamburellista pugliese Sara Giovinazzi accompagnata per l’occasione da Enrico Breanza (chitarra), Lucia Cabrera (violino) e Gianmaria Stelzer (violoncello) a far risuonare tarantelle, funtanelle e travolgenti pizziche salentine.

Domenica 27 luglio (alle 15) i pascoli di Malga Podestaria faranno da scena al sound dei Quintorigo in uno shaker di suoni e generi musicali: classico, rock, jazz, punk, reggae, funky, blues. Affermatisi sui palcoscenici di Arezzo Wave e Sanremo, con i loro otto dischi hanno percorso ogni angolo della Penisola affiancando collaborazioni dagli esiti geniali con artisti come Roberto Gatto, Franco Battiato, Enrico Rava, Antonello Salis, Carmen Consoli e Ivano Fossati.

Nella notte di luna piena di domenica 10 agosto (alle 21) l’itinerario sonoro della rassegna Inlessinia raggiungerà nuovamente il Trentino. Ad Ala, sul balcone verde di Malga Cornafessa, il gruppo dei Ta-ma-trio – composto da Pietro Cernuto, Mauro Palmas, Nando Citarella – farà incontrare le tradizioni musicali dell’Italia settentrionale in voci, corde, pizzico, fiato e percussione per un magico incontro di voci e suoni.

L’ultimo appuntamento con il festival, venerdì 15 agosto (dalle 7 alle 18) sarà dedicato a Il Cammino dell’acqua: un trekking musicale che da Giazza attraverserà la Val Fraselle, Monte Terrazzo e Contrada Campostrin. Alessandro Anderloni narrerà fiabe e tradizioni legate all’acqua. Con lui, due strumenti e due voci: Simona Colonna, violoncellista e cantante, a proporre i suoi singolari racconti ispirati alla tradizione musicale piemontese nel primo concerto mattutino a Malga Fraselle di Sopra; Paola Zannoni e Giuliana Bergamaschi con un affresco di canzoni cantautoriali italiane ispirate all’acqua nel concerto al tramonto sotto il grande faggio di Contrada Campostrin.

A ciascun concerto della rassegna Inlessinia è abbinata un’escursione con le guide naturalistiche del Camminaparco per raggiungere i luoghi del concerto.

 

 

 

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...