cerca

News

Festival Veneto 2010 Serata inaugurale il 25 luglio a Legnago

1 Gennaio 2013
Galleria d'arte G]LOVEBANK

Ai  Palazzi Scaligeri l’assessore alla Cultura Marco Ambrosini ha presentato l'edizione 2010 del “Festival Veneto”, che debutterà con la prima tappa a Legnago la sera di domenica 25 luglio.

Presenti il consigliere regionale Sandro Sandri, il direttore artistico di Fondazione Atlantide – Teatro Stabile di Verona Paolo Valerio, il direttore artistico del “Festival Veneto” Leonardo Rebonato,  il consigliere delegato alla Cultura di Legnago Ester Bonfante.

Il Festival Veneto, arrivato alla sua terza edizione, è la manifestazione regionale che promuove spettacoli e concerti in lingua veneta, una delle rassegne più importanti all’interno del cartellone “Provincia in Festival”, che ha già iniziato ad animare la provincia di Verona, promuovendo i luoghi più suggestivi dell'intero territorio scaligero. L’iniziativa regionale è sostenuta e patrocinata dall’assessorato alla Cultura della Provincia di Verona e dalla Regione del Veneto, realizzata dalla Fondazione Atlantide – Teatro stabile di Verona con la collaborazione delle Province del Veneto.

Il Festival Veneto 2010 si svilupperà in sei serate suddivise in varie province del Veneto, debuttando con la prima tappa proprio nella provincia di Verona il 25 luglio in piazza Garibaldi a Legnago, con numerosi artisti che si esibiranno in spettacoli musicali e teatrali in dialetto veneto.
Un’iniziativa che promuove la lingua popolare della nostra regione nelle sue migliori espressioni artistiche e contemporanee per dare visibilità e diffondere l’arte e la cultura veneta quale componente essenziale dell’identità culturale, sociale, storica e civile della nostra regione.
La tappa inaugurale veronese presenterà quattro esibizioni: due concerti (Gualtiero Bertelli e Grazia De Marchi) e due spettacoli teatrali delle compagnie veronesi: il “Teatro scientifico” e “Il piccolo teatro di Oppeano”.

Anche la serata di chiusura del Festival Veneto si svolgerà a Verona, più precisamente al Castello di Montorio, mentre altre quattro tappe si svolgeranno a Feltre in provincia di Belluno, a Cittadella in provincia di Padova, a Montecchio Maggiore in provincia di Vicenza, a Lendinara in provincia di Rovigo.
La formula del “Festival” è stata adottata per valorizzare la cultura veneta e farla conoscere ad un pubblico vasto veicolandola in modo piacevole e divertente attraverso spettacoli musicali realizzati da talenti artistici con un forte radicamento nel territorio. Il Festival Veneto è nato nel 2008, inizialmente sviluppato in tre serate realizzate nel solo territorio scaligero, mentre nel 2009 la seconda edizione ha esteso il progetto a tutto il territorio veneto, aumentando a 5 le serate del festival in lingua dialettale. Così il “Festival Veneto” è diventato un importante progetto culturale, voluto e sostenuto anche dalla Regione.
Tutte le serate sono ad ingresso libero proprio per diffondere il più possibile la cultura dell’arte dialettale. Gli artisti arrivano da percorsi diversi, scelti tra cantautori, gruppi rock, reggae e rap, senza dimenticare le orchestre ed i canzonieri popolari, precursori della riscoperta della canzone veneta, selezionati in base a criteri di qualità e gradimento del pubblico.

Assessore Ambrosini: “E’ un piacere ed un orgoglio presentare la terza edizione del Festival Veneto, la manifestazione regionale che vede la Provincia di Verona capofila nella promozione della cultura dialettale e nella valorizzazione delle nostre radici. Questa iniziativa è una delle punte di diamante del ricchissimo cartellone di Provincia in Festival, in tre anni siamo riusciti ad estendere il suo valore a tutte le province, facendola conoscere ed apprezzare ad un vasto pubblico e dalla stessa Regione del Veneto”.

Sandri, consigliere regionale. “La lingua veneta è un patrimonio che dobbiamo conservare e promuovere. La mia presenza qui oggi ai Palazzi Scaligeri è la conferma che la Regione del Veneto crede nella salvaguardia e nella diffusione del nostro “dialetto”. Ben vengano, insomma, tutti i festival che fanno conoscere al grande pubblico le tante forme di arte che esaltano la lingua veneta. Un plauso, davvero, alla Provincia di Verona che ha sponsorizzato un cartellone di così alto spessore culturale e soprattutto rivolto a un pubblico vasto e variegato e che mi auguro sia composto da parecchi giovani.”

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...