cerca

News

Fucina Culturale Machiavelli, start up di giovani e innovazione

18 Novembre 2016

Rassegna invernale di musica e teatro all’ex Centro Mazziano.

Cos’è Fucina Culturale Machiavelli?
Siamo una start up di giovani, tutti sotto i 30 anni. Abbiamo scoperto lo spazio del vecchio Centro Mazziano e abbiamo deciso di ridargli vita, rinnovando l’attrezzatura e realizzando una rassegna teatrale e musicale. I fondatori e membri del direttivo sono Sara Meneghetti (drammaturga e regista teatrale), Rebecca Saggin, oboista, Stefano Soardo, violinista, Pietro Battistoni, violinista (membri e promotori dell’Orchestra Machiavelli). La nostra stagione prevede un cartellone vivace di concerti e spettacoli teatrali. Ci piace mischiare le carte e stupire il pubblico: non sarà il solito teatro né la solita musica.

Quale sarà il filo conduttore della stagione musicale?
La contaminazione tra i generi. Ci piace innovare. Il concerto d’inaugurazione Serial Konzert (26 novembre) è concentrato sulla musica seriale da Schoenberg alle sigle delle serie tv. Il 10 dicembre sarà la volta di North Pole Travel Guide con musiche e suggestioni dei musicisti del nord di tardo Ottocento e Novecento, mentre il 18 febbraio affronteremo i canti di mare accompagnati da liriche come quelle di Coleridge I Shot the albatross. Ospitiamo un grande musicista jazz di New Orleans, Jesse Davis, il 25 marzo, in Venezia- New Orleans Aller-Retour, a cui abbiamo chiesto di improvvisare su musica barocca. Chiudiamo la parte musicale della rassegna con Pulcinella (29 aprile), su musiche della grande opera di Stravinsky preceduta dalla musica napoletana, che lo ha ispirato.

E il teatro?
Il 14 e 15 gennaio sarà nostro ospite il Collettivo Generazione Disagio, che presenta Dopodichè stasera mi butto, uno spettacolo sulla generazione di giovani d’oggi. Not here, not now (11-12 febbraio), invece, è un lavoro di un artista, Andrea Cosentino, conosciuto nell’ambiente dei teatri off, una riflessione/ satira sulla performance di Marina Abramovich. Fak Fek Fik (4-5 marzo) sarà un’operazione di teatro clandestino: si svolgerà in un luogo ancora da svelare e solo gli spettatori che decideranno di venire lo scopriranno il giorno stesso. L’8 e 9 aprile sarà la volta di Surgelami, spettacolo di una compagnia emergente di Roma, la Compagnia Habitas, uno spaccato sulle coppie d’oggi. Chiudiamo con una nostra produzione il 13 e 14 maggio, Serata ingiusta. Trasformiamo il teatro in una sala di tribunale: gli imputati sul palco chiedono al pubblico/giuria di comprendere la loro azione, all’apparenza ingiusta, per poi assolverli o condannarli. La regia è di Sara Meneghetti.

Agnese Ceschi

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...