cerca

News

I tesori veronesi 2011 – I luoghi del Risorgimento a Verona e nel Veronese

1 Gennaio 2013
B&B Corte Pellegrini

Al Palazzo Scaligero, l’assessore alla Cultura e Beni Ambientali Marco Ambrosini ha presentato la seconda edizione dell’iniziativa “I Tesori Veronesi” e le prime tre tappe della rassegna 2011, che si svolgeranno a Soave e Monteforte il 7 e l’8 maggio, a Rivoli e a Pastrengo il 14 e 15 maggio, a Verona il 28 e 29 maggio.
L’iniziativa quest’anno avrà come titolo e filo conduttore “I luoghi e le vicende del Risorgimento a Verona e nel Veronese” in occasione delle commemorazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Voluta e sostenuta dall’assessorato ai Beni Ambientali, l’iniziativa è stata realizzata grazie al supporto operativo della società Provincia di Verona Turismo e alla collaborazione con il dipartimento di Discipline Storiche Artistiche, Archeologiche e Geografiche dell’Università degli Studi di Verona e alla Fondazione Fioroni di Legnago.

Erano presenti: l’assessore alla Cultura del Comune di Verona Erminia Perbellini;  il sindaco del Comune di Pastrengo Mario Rizzi; il consigliere delegato alla Cultura e Turismo enogastronomico del Comune di Monteforte d’Alpone Itala Savio; il docente del dipartimento di Tempo, Spazio, Immagine e Società della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Verona Silvino Salgaro; il direttore Fondazione Fioroni di Legnago Andrea Ferrarese; il vicepresidente dell’ISAAM (Istituto per la Storia e l’Architettura Militare) Fiorenzo Meneghelli; il presidente dello I.A.T. di Soave e della Strada del vino di Soave Paolo Menapace.

Novità di questa edizione è quella di visitare due località (e non più una, come lo scorso anno) per ognuno dei fine settimana in calendario. Inoltre, c’è il coinvolgimento della Fondazione Fioroni di Legnago, che ha contribuito nella parte storico-descrittiva dell’iniziativa assieme all’Università degli Studi di Verona.
Sei fine settimana dedicati alla scoperta delle bellezze culturali, architettoniche, storico-artistiche e naturalistiche che quest’anno hanno protagoniste le fortezze e i luoghi del Risorgimento veronese, proprio in occasione delle commemorazioni dei 150° anni dell’Unità d’Italia.
Solo il primo appuntamento dell’iniziativa, appunto dedicato a Soave e Monteforte D’Alpone, fuoriesce dal filo conduttore risorgimentale, in omaggio al coraggio dimostrato da questi due paesi di fronte all’alluvione dello scorso novembre.

• La tappa inaugurale dell’iniziativa si svolgerà nella zona dell’Est Veronese a Soave e Monteforte D’Alpone sabato 7 e domenica 8 maggio con il titolo:  “Passeggiando tra verdi colline e scaligere mura”.
• Il secondo appuntamento si svolgerà nella zona del Monte Baldo e del Lago di Garda, a Rivoli Veronese e a Pastrengo sabato 14 e domenica 15 maggio, con il titolo: “Scendono da Nord! Il Risorgimento dall Terra dei Forti”.
• Il terzo appuntamento della nuova edizione si svolgerà per l’area Centrale e Metropolitana, a Santa Lucia, Verona, sabato 28 e domenica 29 maggio  con il titolo: “Dall’esterno per difendere l’interno. I forti a protezione di Verona.”

L’iniziativa, che rientra nelle attività dell’Assessorato ai Beni Ambientali, estende il proprio valore alla Cultura e all’Identità Veneta, unendo in un unico programma visite storico-monumentali ed escursioni naturalistiche a significativi momenti di aggregazione e interesse culturale introdotti l’anno scorso, quali: concerti, spettacoli teatrali e di intrattenimento artistico e culturale.
L’unico costo sarà quello del servizio bus attivato per la tappe di Soave, Monteforte d’Alpone, Rivoli Veronese e Pastrengo con partenza da Verona alle ore 14.00 dal Piazzale Romano Guardini, vicino alla stazione di Verona Porta Nuova, al costo di tre euro.
Ne risulta, anche quest’anno, un connubio tra natura, beni ambientali e cultura, un’iniziativa fresca a rinnovata nei percorsi e nell’organizzazione, che con equilibrio si distribuisce nelle diverse aree territoriali della provincia veronese.
I testi descrittivi delle varie tappe, riportati nei cataloghi “I Tesori Veronesi 2011”, sono stati prodotti dall’Università degli Studi di Verona in collaborazione con la Fondazione Fioroni e Provincia di Verona Turismo, creando, in questo modo, una positiva sinergia tra gli enti e le realtà culturali che operano sul territorio per promuovere e far conoscere il patrimonio storico-monumentale veronese.
Vi saranno due conferenze ad introdurre l’avvio del 1° e del 2° ciclo delle varie tappe tenute dall’Università degli Studi di Verona e dalla Fondazione Fioroni di Legnago per presentare specifici approfondimenti sui vari luoghi oggetto delle visite.
La conferenza introduttiva del primo ciclo della rassegna 2011 si terrà venerdì 6 maggio alle ore 21.00 nella Sala Rossa dei Palazzi Scaligeri.

Assessore Ambrosini: “L’approvazione da parte del pubblico dello scorso anno ha incentivato ed entusiasmato la realizzazione di questa seconda edizione de “I Tesori Veronesi” per la quale è stato scelto il tema del Risorgimento Veronese, in occasione delle commemorazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Abbiamo così selezionato i territori veronesi interessati dalle vicende risorgimentali e le opere architettoniche protagoniste di quelle drammatiche battaglie. Anche quest’anno abbiamo inserito appuntamenti dedicati alla cultura e all’intrattenimento così l’iniziativa, che rientra nelle attività dell’assessorato ai Beni Ambientali, estende il proprio valore alla Cultura e all’Identità Veneta. Il nostro obiettivo, anche quest’anno, consiste nel promuovere e far conoscere al più ampio pubblico le bellezze naturalistiche, architettoniche, artistiche e risorgimentali della nostra provincia con escursioni nella natura e visite guidate di valore storico-culturale”.

Erminia Perbellini: “Questa iniziativa rappresenta un’importante occasione per rievocare una parte della storia della nostra città molto significativa, quella di Verona-austriaca. All’interno della tappa veronese è prevista l’escursione a Santa Lucia con la visita guidata al Forte Gisella, realizzato all’interno della seconda cerchia di forti veronesi a distanza di 3-4 km dalla piazzaforte. Seguendo il filo conduttore di questa edizione, a partire dal 13 maggio sarà inoltre allestita una mostra dal titolo ‘Verona dalla fortezza asburgica al regno d’Italia’, che si terrà all’Arsenale”.

Mario Rizzi: “Il Comune di Pastrengo partecipa alla seconda edizione dell’iniziativa con grande entusiasmo. Il nostro territorio è ricco di testimonianze architettoniche, che comprendono i 4 forti austriaci e il telegrafo ottico custodito nelle fortificazioni militari”.

Itala Savio: “Anche il Comune di Monteforte d’Alpone vuole partecipare in maniera attiva e portare il proprio contributo nella valorizzazione delle bellezze e della storia del territorio veronese. Per questo, tra le varie iniziative previste, ci sarà l’esposizione della statua della Madonna di Fossa Dragone e sarà possibile visitare la chiesa dei Cappuccini del XV sec, che si trova all’interno del cimitero comunale

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...