cerca

News

I Vincitori del XVI Film Festival della Lessinia

1 Gennaio 2013
Chiesa di San Rocco

XVI Film Festival della Lessinia
Bosco Chiesanuova (Verona – Italia), dal 21 al 29 agosto 2010
I VINCITORI DEL XVI FILM FESTIVAL DELLA LESSINIA
Si è chiusa a Bosco Chiesanuova (Verona) la sedicesima edizione del Film Festival della Lessinia, l’unica rassegna cinematografica italiana a privilegiare in maniera esclusiva gli aspetti della vita, storia e tradizioni in montagna, escludendo le pellicole dedicate a sport e alpinismo.
Nel corso della cerimonia di premiazione, che si è svolta sabato 28 agosto al Teatro Vittoria ed ha
avuto come madrina la cantante e presentatrice Gigliola Cinquetti, la Giuria internazionale ha
assegnato il Gran Premio Lessinia della Comunità Montana della Lessinia – Lessinia d’Oro al
film Felicità di Salomé Aleksi. La regista di Tblisi racconta la storia di Tamara: immigrata in Italia,
dove lavora come badante, non riesce a fare ritorno in Georgia quando il marito muore in un
incidente stradale. La donna trova comunque il modo di partecipare alle esequie del proprio caro.
“Una drammatica questione sociale trattata con sensibilità, ironia e originali invenzioni narrative. Il
film racconta un fenomeno di stretta attualità – si legge nel verbale della Giuria –: l’emorragia
demografica prevalentemente femminile (molte donne svolgono il lavoro di badanti in Italia e in
Grecia) è una piaga che sta mettendo in ginocchio le zone rurali e montane della Georgia. La giuria
ha particolarmente apprezzato il livello tecnico di realizzazione, la regia e la direzione degli attori.
Il film riesce ad emozionare e sollecita gli spettatori a riflettere su questioni fondamentali come
l’amore, la vita e la morte”. A ritirare il riconoscimento a nome della regista georgiana è intervenuta
Tamara Vovcenco, badante in Italia che ha vissuto una storia analoga a quella raccontata nel film.
Il Premio del Comune di Bosco Chiesanuova – Lessinia d’Argento è andato all'opera Himalaya,
le chemin du ciel della regista francese Marianne Chaud. “Uno sguardo delicato ed empatico sulle
aspettative, i sogni e la vita dei bambini buddisti che abbracciano la vita religiosa nelle comunità
monastiche sulle montagne dello Zanskar – è la motivazione data dalla Giuria –. L’efficacia del
documentario è dovuta da un alto alla sensibilità della regista che per motivi di studio e scelta
personale trascorre buona parte dell’anno nell’Himalaya indiano, ma è soprattutto la straordinaria
personalità del giovanissimo protagonista a conferire unicità all’opera”.
Gli altri riconoscimenti del ricco palmarès del Film Festival 2010 sono andati ad altre 11 pellicole
tra le 26 ammesse a partecipare al concorso. Il Premio del Curatorium Cimbricum Veronense
per le lingue e le culture minoritarie è stato attribuito a Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino con A
la vita!. Quale migliore opera riguardante l’identità culturale di montagna, il Premio della Regione
Veneto è stato consegnato ai registi Vano Arsenishvili e Nino Orjonikidze, autori del film Altzaney.
È andato invece al regista Philipp J. Pamer, con Bergblut, il Premio della Provincia di Verona che
riconosce la miglior opera riguardante la “storia in montagna”. Come miglior film dedicato ai Monti
Lessini veronesi, la Giuria internazionale dell'edizione 2010 ha attribuito il Premio Lessinia a Se
Milagres desejais di André Constantin e Nivaldo Pereira. Come miglior documentario naturalistico

Film Festival della Lessinia www.filmfestivallessinia.it
C/o Comunità Montana della Lessinia info@filmfestivallessinia.it
Piazza Borgo, 52
37021 Bosco Chiesanuova (VR) – Italia
Tel. + 39 045 6782091 / 6799215 Marta Bicego (Addetto stampa)
Fax. + 39 045 6780677 m.bicego@filmfestivallessinia.it
+39 340 1495248

il Premio del Parco Naturale della Lessinia è andato a Wilde Pyrenäen – Berge des Lichts di
Jürgen Eichinger. Il cortometraggio d'animazione Urs di Moritz Mayerhofer ha vinto il Premio
della giuria. Una Menzione Speciale è andata al reportage La yerbabuena – Comunidad in
Resistencia di Nicolas Défossé. L'opera La natura che cura di Michael Wachtler ha ottenuto il
Premio Speciale della Cassa Rurale Bassa Vallagarina. Il giovane regista che ha ricevuto il
Premio Speciale alla memoria di Mario Pigozzi e Piero Piazzola è Anush Hamzehian con La
main et la voix. Il Premio del pubblico del XVI Film Festival della Lessinia è stato consegnato a
Bergblut di Philipp J. Pamer. Il Premio della Giuria dei bambini è andato alla serie di cartoni
animati che hanno spopolato in Russia: Masha i medved.
Bosco Chiesanuova (Verona), 28 agosto 2010

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...