cerca

News

Il cliente al centro

8 Dicembre 2023

di Federica Clemente

 


(nella foto il Direttore Generale di Banca Veronese Andrea Marchi e Emanuele Poli Direttore Commerciale e Marketing)

 

Mettere i clienti al centro: questo è lo scopo di BCC Banca Veronese, Banca aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, che con 20 sportelli rappresenta l’istituto più grande all’interno della provincia Veronese. È recente l’apertura di un nuovo sportello a Bussolengo (VR).

È qualcosa che fa parte del suo DNA, del suo essere. Essendo infatti una Banca di Credito Cooperativo deve attenersi alla “Carta dei valori” in cui c’è sancito proprio il primato della persona, “il Credito Cooperativo ispira la propria attività all’attenzione e alla promozione della persona”. Questo si riflette sui servizi offerti dalla Banca e sulle modalità di erogazione di questi servizi. BCC Banca Veronese, infatti, ha avviato un processo di digitalizzazione volto a migliorare la customer experience per intercettare le nuove esigenze della propria clientela.

Per saperne di più abbiamo parlato con Andrea Marchi, da quest’anno Direttore Generale di Banca Veronese e con Emanuele Poli, Direttore Commerciale e Marketing.

 

Si sente parlare sempre più spesso di digitalizzazione, ma cosa significa per una banca?
Per Banca Veronese, digitalizzazione significa semplificare. Semplificare la fruizione del servizio per i nostri clienti, assecondare ed anticipare i loro bisogni e non ultimo per importanza, semplificare i processi operativi per i nostri collaboratori così da poter offrire massima fruibilità e velocità nell’esperienza d’acquisto.
Per dare concretezza al piano, abbiamo reso le nostre Agenzie operative con la firma digitale cosi da ottenere un risparmio di tempo nel perfezionamento della contrattualistica, riduzione dei rischi di clonazione della firma, mantenimento dei dati in totale sicurezza e in ottica ESG minor consumo di carta e toner.
Questo ci consente di dedicare più tempo alla consulenza, all’ascolto della nostra clientela e meno agli aspetti amministrativi.

 

In uno scenario, in cui si assiste ad una progressiva chiusura delle Filiali, voi andate in contro-tendenza?
Si noi crediamo nel valore della prossimità. In molti paesi rappresentiamo l’unica Banca e questo per noi ha un valore immenso. Significa credere nel territorio in cui siamo e nella comunità in cui operiamo, attivando un filo diretto con le associazioni produttive locali, ascoltandone le esigenze ed offrendo un servizio personalizzato.
È una filosofia che ci ha sempre contraddistinto e ci porta a crescere aumentando la presenza sul territorio veronese in paesi in cui non siamo presenti. La recente apertura di Bussolengo rappresenta per noi un passaggio fondamentale per poter rivolgere i nostri prodotti e servizi a un’economia ed una comunità diversa rispetto a quella che storicamente serviamo. Questo per noi rappresenta una bellissima sfida da affrontare nei prossimi anni.

 

In una banca di credito cooperativo i soci sono molto coinvolti e rappresentano una componente importante. C’è spazio anche per i giovani?
Assolutamente si, anni fa abbiamo costituito il Club Giovani Soci che annovera circa 500 giovani dai 18 ai 40 anni. Nel Maggio 2017 ne abbiamo promosso la nascita ascoltando le esigenze dei nostri Giovani ed in sinergia con loro abbiamo organizzato una serie di eventi ed attività volti a promuovere la cultura finanziaria, identitaria, la socializzazione ed il fare rete.
Siamo entusiasti che con l’ultimo rinnovo delle cariche sociali avvenuto a maggio 2023, in particolare due Giovani Soci sono entrati a far parte del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale. Inoltre, ricordiamo le borse di studio ed i prodotti a condizioni particolarmente agevolate che offriamo ai nostri Giovani Soci. Non dimentichiamoci di un tema fondamentale: ossia quello della sostenibilità ambientale e sociale. Il tema della Sostenibilità è nella nostra storia che ci contraddistingue da 120 anni, fa parte dei nostri valori e trova espressione nell’articolo 2 del nostro Statuto dove viene richiamata la promozione sostenibile e la crescita responsabile. Nel 2024 metteremo a disposizione di imprese e famiglie, nuovi prodotti sempre di più in chiave ESG per incentivare ad esempio l’acquisto e la ristrutturazione di immobili in chiave Green e dare un contributo sostanziale alla mitigazione dei cambiamenti climatici.

 

Quest’anno festeggiate i 120 anni di fondazione. Come lo fate?
Con una grande festa al Palariso di Isola Della Scala venerdì 1 dicembre. Un momento di condivisione importante con i nostri 3.600 Soci durante la quale premiamo i Soci storici della Banca (da 20 anni), consegniamo le borse di Studio ai figli dei Soci meritevoli che hanno ottenuto ragguardevoli risultati in ambito scolastico e ripercorriamo le tappe che ci hanno condotto durante questo storico traguardo. Un momento di condivisione ma soprattutto di festa dove i Soci possono vivere da vicino un anniversario importante per la Banca di cui fanno parte.

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...