cerca

News

Il Vescovo di Verona Giuseppe Zenti: “Agire in fretta”

22 Dicembre 2013
Caldiero

Il Vescovo di Verona Giuseppe Zenti ha incontrato la stampa veronese nel tradizionale incontro prenatalizio in Curia a Verona. Don Bruno Fasani, direttore della Comunicazione della Diocesi, ha introdotto: “E’ stato un anno difficile sotto molti profili, numerose persone si trovano in situazioni difficili. Vi sono stati aspetti positivi e straordinari. Penso all’arrivo di Papa Francesco» ha affermato don Bruno Fasani, direttore della Comunicazione della Curia di Verona. Quindi, introducendo l’intervento del Vescovo Zenti, don Bruno ha sottolineato come «il nostro Vescovo ci dimostra una passione naturale, straordinaria e per questo lo ringraziamo». Dal canto suo Monsignore Zenti ha subito evidenziato: «Come Vescovo mi ritrovo in tutte le persone che oggi si trovano in grande difficoltà a partire dalle famiglie. Rammento che da chi ha perduto la speranza, ci si può aspettare di tutto». Zenti ha puntato l’indice contro chi la crisi ha causato e chi la sta cavalcando. «E’ necessario andare alle radici del problema» ha puntualizzato il Vescovo «chi ha provocato questa crisi, godendo dei successi finanziari personali a scapito della comunità, è un criminale. Da biasimare anche il comportamento di quelli imprenditori che hanno approfittato delle difficoltà contingenti, non facendo fronte alle innovazioni necessarie per rimanere competitivi, operando spesso una delocalizzazione selvaggia». Basta finanza speculativa ma anche parassitismo statalista «un cancro nel sistema che la Politica deve estirpare». Quanto ai politici ed alla stessa amministrazione comunale di Verona, anch’essa scossa da alcune inchieste giudiziarie, il Vescovo è stato lapidario: «Mi auguro che la giustizia faccia il suo corso nella maniera più rapida per definire chiaramente i fatti. Quanto alla Politica è chiaro che ha il dovere di dettare le linee guida tenendo conto del bene comune. A maggiore ragione in una situazione come quella attuale». In conclusione, nel porgere gli auguri per le festività natalizie, il Vescovo Giuseppe s’è comunque detto fiducioso «a patto di agire quanto prima per ridare l’ovvia speranza a chi la sta perdendo per colpa di una mala gestione del bene pubblico tanto a livello italiano quanto internazionale».

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi