cerca

News

Inaugurazione Ciclopista dell’Adige

1 Gennaio 2013
Libreria Bocù

Ciclopista dell'Adige – Sole

Inaugurazione del 2° lotto da Bussolengo alla loc. Canale di Rivoli V.se

A Rivoli V.se, nei pressi di “Forte Wohlgemuth”, il presidente Giovanni Miozzi e l'assessore alla Manutenzione e Progettazione viabilistica Carla De Beni hanno inaugurato il 2° lotto della ciclopista dell'Adige-Sole, che collega la centrale ENEL di Bussolengo alla loc. Canale di Rivoli V.se.

Erano presenti Andrea Bassi, presidente della II Commissione regionale Urbanistica; e i sindaci dei Comuni interessati: Mario Rizzi, Pastrengo; Mirco Campagnari, Rivoli Veronese; Alviano Mazzi, Bussolengo e Virginio Asileppi, Brentino Belluno, comune di confine tra il secondo e il terzo lotto della ciclopista.

Il lotto si colloca all'interno dei lavori di costruzione del percorso ciclabile europeo denominato “Ciclopista dell'Adige e del Sole” ed è inserito nell'itinerario europeo “Eurovelo n° 7”, che si estende da Capo Nord a Malta.  L'opera completa è costituita da tre lotti: il primo, che congiunge Chievo alla centrale ENEL di Bussolengo, è già attivo dal 2006; il secondo, inaugurato oggi, collega la centrale ENEL alla loc. Canale di Rivoli V.se e il terzo, ancora in fase di esproprio e appalto, proseguirà da Canale fino al confine con la Provincia di Trento. I comuni interessati dall'intervento completo sono: Verona, Bussolengo, Pastrengo, Cavaion, Rivoli, Brentino, Belluno.

La Provincia di Verona è riuscita a realizzare questa importante infrastruttura ciclabile anche grazie alla disponibilità e all'impegno economico di ENEL, divenuta ora Hidro Dolomiti Enel (HDE). Tra gli obiettivi strategici dell'azienda, infatti, un ruolo di rilievo ha l'inserimento ottimale degli impianti industriali nel territorio e le centrali di Bussolengo e di Chievo, alimentate attraverso il canale Biffis, ora costeggiato dalla “Ciclopista dell'Adige e del Sole”, producono energia verde, evitando così ogni anno l’immissione in atmosfera di tonnellate di CO2.

Il lotto appena realizzato, che si estende per 21 km, si aggiunge alle tratte provinciali e comunali già esistenti: per favorire quindi i ciclisti in situazioni di alta densità di traffico, sono state realizzate delle passerelle sulla strada provinciale n° 27A in loc. Campara e sulla strada provinciale n° 11 in loc. Ragano, per ottenere così l'attraversamento in sicurezza a livelli sfalsati. È stata progettata inoltre un'area di sosta per i ciclisti e lungo il tracciato sono stati posizionati ulteriori elementi di completamento come panchine e cartellonistica di informazione culturale, ambientale e di utilità. Finalità dell'infrastruttura è infatti anche il recupero, la valorizzazione e la promozione ecoturistica del territorio circostante.

Presidente Miozzi: “Sono orgoglioso di questa ottima infrastruttura che valorizza un territorio straordinario come quello di Rivoli. Inoltre la ciclopista permette un maggior contatto con la natura e la scoperta di zone interessanti a livello ambientalistico. Nel nostro programma elettorale c'era un capitolo dedicato alla rete delle piste ciclabili: le stiamo realizzando, dando così concretezza ai nostri impegni. Mi piace di questo percorso ciclabile che fa andare d'accordo turismo, rispetto dell'ambiente e sport”.

Assessore De Beni: “Oggi inauguriamo un'opera che permette al nostro territorio di entrare in una rete importante con un percorso turistico di livello europeo. La ciclopista dell'Adige-Sole  è quindi una realizzazione di cui siamo orgogliosi e mi impegno affinché, entro fine anno, venga bandita la gara di appalto per realizzare l’ultimo lotto che ci congiunge con la provincia di Trento. Se tutto andrà per il verso giusto, l’anno prossimo, potremmo essere in grado di inaugurare l’ultimo tratto. Abbiamo ricevuto i complimenti dagli addetti ai lavori e dai ciclisti, perché si tratta di un’opera ben fatta, perciò ringrazio tutti coloro che hanno collaborato al progetto, i tecnici, i sindaci e le imprese”.

Bassi/commissione urbanistica: “Io concepisco l’impegno amministrativo come una staffetta atletica, in cui i vari personaggi coinvolti si passano il testimone. E' per questo che voglio ingraziare gli amministratori precedenti, che hanno dato il via ad un’opera in cui anch'io ho creduto molto quando sono stato assessore in Provincia”.

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...