cerca

News

La Magnalonga della Valpolicella compie 25 anni

3 Aprile 2024

di Giancarla Gallo

 

Domenica 28 aprile 2024, torna la Magnalonga, evento molto atteso e conosciuto in città e regioni vicine, che fa sempre il tutto esaurito con un’affluenza da record. Si stima che il 70% dei partecipanti vengano da fuori Verona: un’occasione per conoscere ed apprezzare le leccornie della zona, prodotti e ricette tipiche locali. In occasione dei 25 anni verrà regalata ai partecipanti una maglietta tecnica Luanvi, oltre al bicchiere serigrafato con la custodia a tracolla. Quest’anno si festeggia anche il 40esimo anno di gemellaggio tra San Pietro in Cariano e la città tedesca di Ingelheim, che sarà presente con una delegazione di una cinquantina di persone.

 

La Magnalonga, nata nel 1998, organizzata dall’Associazione Vini Classici della Valpolicella, è una passeggiata di 10 km adatta a tutti. Un percorso che abbina natura ed enogastronomia del territorio: nelle tappe presso prestigiose cantine i partecipanti potranno degustare di volta in volta antipasti, primi, secondi, formaggi, dessert, sorbetto al Recioto, caffè. Ogni pietanza sarà accompagnata da diversi vini: si va dal Valpolicella Classico, al Ripasso, all’Amarone al Recioto e quest’anno verrà offerto il passito bianco prodotto in Valpolicella. I partecipanti, divisi in 20 gruppi, partiranno ad intervalli di 15 minuti dai giardini di Pedemonte al colpo di un piccolo cannone, secondo la tradizione.

 

«Tutto iniziò 65 anni fa, quando a Pedemonte s’inventò una manifestazione per mettere in mostra la nostra produzione vinicola locale – racconta il presidente dell’associazione organizzatrice, Livio Schiavone – i contadini fornirono la materia prima, i falegnami realizzarono i chioschi di mescita e si iniziarono ad intrattenere relazioni con personaggi illustri del settore e ad organizzare il concorso del Recioto.

 

A quell’epoca il Vinitaly di Angelo Betti non era ancora nato e anche in seguito sarebbero state poche le cantine che si sarebbero potute permettere un’occasione di visibilità così impegnativa. Nacque allora la Festa dei Vini Classici della Valpolicella e del Recioto a Pedemonte con l’obiettivo di promuovere tanti piccoli produttori. In questo modo la festa divenne un’occasione per degustare i sapori tipici della Valpolicella». La giornata si concluderà con un concerto.

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...