cerca

News

La Regione incontra le istituzioni e l’economia veronese

1 Gennaio 2013
Innsbruck, Centro Storico

Commissione regionale per lo Statuto e il Regolamento

La Regione incontra le istituzioni e l'economia veronese per raccoglierne le istanze

In Loggia Fra’ Giocondo, il presidente Giovanni Miozzi ha aperto i lavori dell'incontro che la Regione del Veneto ha promosso con le istituzioni e le categorie economiche veronesi per avviare un dibattito sui punti cardine del nuovo Statuto regionale.

Il presidente della Commissione regionale per lo Statuto e il Regolamento, Carlo Alberto Tesserin, ha fatto il punto della situazione ai sindaci veronesi, alla Camera di Commercio, alle associazioni imprenditoriali, ai sindacati, alle Ulss e alle associazioni di volontariato.

All'incontro, che è servito per raccogliere le indicazioni del territorio veronese, hanno partecipato l'assessore regionale Massimo Giorgetti e i consiglieri regionali Vittorino Cenci, Paolo Tosato, Stefano Valdegamberi, Roberto  Fasoli, Giuseppe Berlato Sella, Sergio Reolon, Giovanni Furlanetto e Cristiano Corazzari.

Presidente Miozzi: “Do il benvenuto a tutti gli ospiti di questo pomeriggio e li ringrazio per aver voluto con la loro presenza testimoniare l'interesse per la nuova Carta regionale, dimostrando così il desiderio di partecipare alla sua stesura definitiva. Siamo convinti che per il buon funzionamento delle istituzioni debba esserci dialogo costruttivo a tutti i livelli: apprezzo quindi particolarmente che la Regione del Veneto abbia deciso di incontrare la provincia di Verona per conoscerne le richieste e le esigenze. Il mio auspicio è che lo Statuto sia snello e sappia fare sintesi delle specificità che oggi compongono il Veneto. La periferia vuole dare il proprio contributo attivo affinché l'Amministrazione regionale governi con tempi più celeri e maggiore modernità. Credo tuttavia debba rimanere invariato il principio alla base dell'attuale Statuto, e cioè che la Regione ha per fine l'affermazione della persona umana e la partecipazione di tutti i cittadini alla organizzazione politica, economica e sociale”.

Presidente Tesserin: “Sappiano già tutto dello Statuto della Regione del Veneto perché è da anni che si lavora alla sua stesura. Iil documento però non è ancora pronto e questo ci permetterà di adeguarlo ai cambiamenti avvenuti in questi anni. La società veneta si è modificata e ci sono nuove leggi di cui tenere conto. Quello che vogliamo fare incontrando tutti i territori veneti è di raggiungere la coesione politica necessaria ad approvare il 'documento' vincolante per il funzionamento della nostra vita pubblica. Servirà, ad esempio, un maggior collegamento funzionale fra le competenze di Regione, Province e Comuni; ma serviranno anche dei meccanismi di garanzia per le minoranze. Non dobbiamo dimenticare inoltre che è cambiata la società, basti pensare ad esempio alla massiccia presenza di lavoratori stranieri. Siamo consapevoli che le diversità registrare 8 anni fa non sono più le stesse, per questo abbiamo bisogno di sentire i rappresentanti delle realtà locali”.

6020 Innsbruck

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...