cerca

News

L’angolo dei libri – maggio 2024

12 Maggio 2024

Le letture consigliate questo mese

 

L’orizzonte della notte. Il ritorno di Guido Guarnieri
Gianrico Carofiglio, Einaudi
Primo in classifica per diverse settimane, il nuovo giallo dell’ex magistrato pugliese, vede il ritorno dell’avvocato Guarnieri, che si trova a ripercorrere le dolorose vicende personali che lo hanno coinvolto nell’ultimo anno. Una introspezione che lo porta a interrogarsi sul tempo trascorso, sul senso della sua professione e su quello della giustizia. Tutto ciò sullo sfondo, naturalmente, di un nuovo misfatto: l’omicidio di un uomo che si rivela essere l’ex compagno di una donna molto vicina alla stessa mano assassina. Legittima difesa o omicidio premeditato? In attesa che la Corte si pronunci, ecco prendere vita un doppio binario narrativo, di quelli come solo un fine conoscitore delle questioni giuridiche e contempo erudito romanziere quale Carofiglio sa tessere. La cronaca dei fatti è in effetti la trama dietro cui l’autore va a indagare anche un ordito molto intimo, con il risultato di dare vita a un’avventura processuale enigmatica, dal ritmo impareggiabile, e insieme a un’affilata meditazione sulla perdita e sul rimpianto, sulle inattese sincronie della vita e sulla ricerca della felicità.

 

Di cosa è fatta la speranza
Emmanuel Exitu, Bompiani
Quindici ottobre 1943. È appena l’alba e le allieve infermiere della Nightingale Training School for Nurses (Londra) partono alla volta di un ospedale dove si curano i feriti giunti dai fronti di guerra. Tra loro ve n’è una snella e buffa, Cicely Saunders, che nel vedere morire alcuni suoi coetanei tra indicibili sofferenze, prende atto che, qualunque cosa un medico possa fare per tentare di salvare una vita, quel moribondo rappresenterà sempre un insuccesso professionale. Decide allora di annotare ogni tentativo e fallimento ma anche intuizione e buona pratica, per lenire le ferite di chi non è più guaribile, aprendo – una volta conseguita la laurea in medicina – il primo moderno hospice. Un luogo dove invece di essere parcheggiati in attesa della morte, i pazienti devono essere accompagnati a vivere fino all’ultimo istante. Tant’è che i “protocolli” di Cicely Saunders sono tutt’ora assurti dall’OMS come un modello di esempio per migliorare la qualità della vita dei malati terminali.
Ciò che ne esce è un romanzo luminoso, che racconta il misterioso abbraccio tra il dolore e la speranza e ci riguarda tutti.

 

Una madre lo sa
Concita De Gregorio, Einaudi
Nel mese dedicato alla mamma, non poteva certo mancare uno spunto di lettura anche sulla maternità. Pur dovendo rovistare tra pubblicazioni non esattamente recenti, giova a proposito ripescare la bellissima raccolta di “storie di maternità” di De Gregorio. Secondo la quale, il più delle volte, gli articoli di giornale o i trattati di scienza stabiliscono meriti e colpe solitamente lontani dalla realtà. Da Brooke Shields a Valentina Vezzali l’autrice squarcia dunque il velo su venti vicende che scaldano il cuore e che testimoniano i mille modi di essere (o non essere) madre. E quanti siano i modi di essere madre, dicendo di quante ombre sia pieno l’amore perfetto, così come di quante risorse inattese.

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...