cerca

News

MADRI contro la Violenza

17 Novembre 2012
Cattedrale di Verona

Progetto espositivo a cura di
Maria Teresa Ferrari

In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, domenica 25 novembre 2012, la Commissione Pari Opportunità della Provincia di Verona, la Consigliera di Parità Provinciale, Telefono Rosa, “MADRI. All’origine del coraggio” promuovono – nell’ambito della Campagna del Fiocco Bianco, “La vera forza è nel rispetto”, sostenuta dal Comune di Verona – una serie di iniziative, volute da Antonia Pavesi, mirate a sensibilizzare la cittadinanza su questo scottante tema d’attualità.

Si ringraziano per il contributo: Fondazione Cattolica Assicurazioni e i Sindacati CGIL, CISL e UIL.

Le iniziative artistiche, pensate per MADRI contro la Violenza, a cura di Maria Teresa Ferrari, hanno come fil rouge la fotografia. Sono mostre, installazioni, video di professionisti, che operano in ambiti diversi, che affrontano la tematica della violenza sulla donna con linguaggi artistici contemporanei. “Sguardi”, forti e diretti, che narrano di violenza e di violenze; immagini, suoni e parole che, emozionando, vanno dritti al cuore. 

 WOMEN DON’T WAR

Mostra di fotografie di Maurizio Marcato
San Giorgetto, Verona
Inaugurazione sabato 17 novembre ore 17 (fino al 25 novembre 2012)
Orario: tutti i giorni 15-19, sabato e domenica 10-13 /14-18

Ingresso libero

Le donne ritratte da Maurizio Marcato sono una piccola parte di un mondo che ci circonda e che spesso non vediamo. Sono portatrici di storie di dolore e di coraggio; sono coloro che ce l’hanno fatta a fuggire da condizioni di vita non più sopportabili come la guerra e la violenza. «“In Women don’t war”  – spiega Maurizio Marcato – ho cercato di ritrarre l’animo di questi veri e grandi personaggi: le donne. Nella loro bellezza, nella semplicità di come si sono presentate, appena arrivate, ancora spaurite, nella loro diversità, nella nobiltà d’animo riflessa appena dai loro preziosi o semplici vestiti, molto più riflessa nei loro sguardi. “Women don’t war” esprime il sentimento di repulsione alla violenza delle donne, il loro grande coraggio, lavoro, grande paura».

 SVAW!

Video installazione a cura di Giancarlo Beltrame e Iaia Zanella
San Giorgetto – Piazza Sant’Anastasia, Verona
Inaugurazione sabato 17 novembre ore 17 (fino al 25 novembre 2012)
Orario: tutti i giorni 15-19, sabato e domenica 10-13 /14-18

Ingresso libero

Svaw è l’acronimo di Stop Violence Against Women, ossia fermiamo la violenza contro le donne. Centinaia di immagini, create da decine di artisti di tutto il mondo con la nuova forma d’arte chiamata Mobile Art, montate in un video, accompagnate da una colonna sonora che mescola e sovrappone rumori e suoni di Requiem contemporanei, saranno proiettate su un telo squarciato, ai cui piedi, come un tappeto, senza soluzione di continuità, targhettine da obitorio riportano i nomi di tutte le vittime di femminicidio dall’inizio del 2012. Oltre cento in undici mesi.

HILARIA

Opere di Silvia Celeste Calcagno
A cura di Maria Teresa Ferrari
San Giorgetto – Piazza Sant’Anastasia
Inaugurazione sabato 17 novembre, ore 17 (fino al 25 novembre 2012)
Orario: tutti i giorni 15-19, sabato e domenica 10-13 e 14-18
Ph Neutro – Piazza Erbe 3, tel. 045 8007195
Inaugurazione sabato 17 novembre, ore 18.30
fino al 31 dicembre 2012
Orario: da martedì a sabato 10-13/15.30-19.30
Hilaria è una vergine sacrificale. Ti sorprende, ti inquieta, ti interroga.
La sua immagine, ripetuta ossessivamente, è impressa nella ceramica arsa dalla cottura.
Silvia Celeste Calcagno sceglie di “usarsi” come soggetto del suo lavoro; e così nascono tante Hilaria che vivono differenti stati emotivi. Una “dialettica della diversità nell’identità” in cui la vita è costantemente abitata da un profondo senso di inquietudine.
Tra centinaia di moduli, il video “Attesa”, un palco illuminato da uno spot di luce, rimarca un’assenza. Quella di “Godot”, che non giungerà mai.
A San Giorgetto il suo nome è quello di tante donne, vittime della violenza.

 

Domenica 25 novembre 2012

SOS Violence

Video creato da Giancarlo Beltrame creato assieme a Martine Susana, Eleonora Ievolella, Dagmawi Yimer, Tommo Castiglioni e Alessandro Rosso.

Il video verrà proiettato per tutto il giorno a San Giorgetto, Piazza Sant’Anastasia.

La presentazione del video si terrà alle ore 18.30, prima della Maratona di lettura, al Piccolo Teatro di Giulietta. Ingresso libero dal Cortile di Giulietta, Via Cappello, ore 18.30

Una ex caserma. Un luogo simbolo del potere maschile. Dentro l’edificio – ora in abbandono – della Santa Marta di Verona, è stato girato un video per proporre una riflessione sulla violenza. «Il lavoro ruota attorno alla violenza in tutti i sensi, vissuta e subita sulla propria pelle, nel proprio cuore, nella propria mente. La violenza, quella che non lascia scampo, che umilia, che riempie di ‘colpa’ andando a toccare (distruggere forse) le sfere più intime e profonde dell’essere umano, quella che lascia macerie togliendo il respiro. Senza respiro. Senza fiato. A bout de souffle». (Martine Susana)

 

Fotoservizio Antonella Anti

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...