cerca

News

Marco Polo: a Venezia si celebrano i 700 anni di storia

29 Gennaio 2024

Il celebre viaggiatore veneziano, primo europeo a percorrere la Via della Seta, al centro di un ciclo di iniziative nel corso del 2024 e oltre.

di Agnese Ceschi

È stato uno dei viaggiatori più avventurosi di tutti i tempi e ha contribuito a far conoscere storia, cultura e costumi di una terra (all’epoca) lontana, l’Oriente. Stiamo parlando di Marco Polo, il veneziano autore de Il Milione. Il 2024 è un anno importante, perché segna l’inizio dei festeggiamenti (che dureranno tre anni) per l’anniversario dei 700 anni dalla morte di Marco Polo avvenuta nel 1324.

Arte tessile, sete e trame pregiate, il racconto di un viaggio attraverso preziose testimonianze storiche, approfondimenti sull’arte calligrafica araba e cinese, fino a costumi di scena e incursioni nell’arte moderna per riscoprire una grande avventura, all’insegna della scoperta, della curiosità, della conoscenza. Per tutto il 2024 Marco Polo e la sua opera letteraria Il Milione saranno protagoniste di un programma di iniziative per adulti e bambini promosse dal Comune di Venezia, in collaborazione con Fondazione Musei Civici di Venezia, l’Università Ca’ Foscari di Venezia, ma anche tantissime realtà associative della città, nazionali ed internazionali.

Perchè festeggiare Marco Polo: chi era questo viaggiatore? Marco Polo (1254 – 1324) è considerato uno dei più grandi viaggiatori di tutti i tempi, essendo stato il primo europeo a percorrere la Via della Seta e a valorizzare una cultura, quella cinese, di cui gli stessi asiatici non erano del tutto consapevoli.

La sua storia di grande viaggiatore è una storia che via mare e via terra ha dato origine al legame con quelle culture e popolazioni lontane. La riscoperta della sua figura evoca temi di grande attualità: come dialogare e regolare i rapporti tra popoli e diverse culture?

“Il Milione” è la celebre opera in cui racconta gli anni di avventure e scoperte trascorsi tra il 1271 e il 1295 in territori molto lontani dalla sua città natale, Venezia. Nel libro, Marco Polo, attraverso colui che ne trascrisse il racconto sotto dettatura, Rustichello da Pisa, descrive i Paesi e i paesaggi, la gente con cui ha parlato, le loro storie, i costumi, i culti, le coltivazioni, i gioielli, i tessuti, le vie, i cibi e gli animali.

 

Due mostre
L’appuntamento che inaugura le celebrazioni è al Museo di Palazzo Mocenigo con “L’Asse del Tempo: Tessuti per l’Abbigliamento in Seta di Suzhou” dall’11 gennaio al 29 febbraio 2024.
Un progetto che ricorda e rinnova il legame storico tra Venezia e Suzhou; ufficialmente gemellate dal 1980, due “Città sull’Acqua” che sorgono alle estremità della Via della Seta. Soprattutto, entrambe con un forte legame con la figura di Marco Polo che, durante il suo lungo viaggio in Oriente come incaricato del Kublai Khan, restò ammaliato da Suzhou.
La seta è protagonista a Palazzo Mocenigo con l’esposizione nel portego di una ventina di abiti, creazioni originali, tessuti e fedeli repliche di antichi abiti provenienti dal Museo della Seta di Suzhou. Un’occasione davvero speciale anche per comparare da un punto di vista estetico e manifatturiero lo stile dell’abbigliamento durante la Repubblica Serenissima con quello delle principali dinastie regnanti nell’antico impero cinese.
Evento di punta delle celebrazioni è la mostra ospitata a Palazzo Ducale dal 6 aprile al 29 settembre 2024, “I mondi di Marco Polo. Il viaggio di un mercante veneziano del Duecento”. Un viaggio nel viaggio: tra le sale di Palazzo Ducale, con oltre 300 opere provenienti dalle collezioni veneziane, dalle maggiori e più importanti istituzioni italiane ed europee, fino a prestiti dei musei dell’Armenia, Cina, Qatar e Canada. Opere d’arte, reperti, manufatti e incursioni nell’opera letteraria del mercante veneziano per ripercorrere la geografia fisica, politica e umana dei suoi incontri in Asia, al centro de Il Milione.

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...