cerca

News

Miryam Scandola: quando l’amore si racconta

27 Febbraio 2024

Giornalista, con il suo podcast “Corrispondenze” racconta la vita di scrittrici e scrittori a partire dalle lettere che hanno inviato alle loro persone amate

di Miriam Cetti

 

Miryam Scandola, giornalista professionista da sempre autrice di interviste e approfondimenti culturali, nel 2023 ha lanciato “Inserto sull’addio” una newsletter interamente dedicata agli scambi epistolari delle autrici e degli autori più famosi della letteratura.  Il mese scorso, in occasione del premio Cara Giulietta, è stato presentato il suo podcast “Corrispondenze. Quando gli scrittori si scrivono” realizzato insieme a Storie avvolgibili, con la partnership del club di Giulietta e le musiche originali di Veronica Marchi.

 

Miryam, è da poco iniziato questo tuo nuovo progetto in cui affronti un tema a te caro: l’amore raccontato attraverso le lettere di alcune delle più belle coppie della letteratura. Come mai hai deciso di presentare queste storie attraverso una forma di comunicazione nuova: quella orale, del podcast? 
Credo che quella scrittura periferica, lontana dalla letteratura “più ufficiale”, arrivi a tutti noi, perché parla anche dei nostri amori. Per questo è importante condividerla. Lo faccio con la mia newsletter “Inserto sull’addio” e così faccio nel podcast che è uno strumento straordinario per dare conto di storie complesse. L’oralità è qualcosa alla quale abbiamo affidato la nostra memoria millenaria. Erano dette a voce, se ci pensiamo, le storie più belle che la sera, prima di andare a dormire, qualcuno ci ha raccontato.

 

Come ti poni tu da donna, scrittrice e mamma riguardo l’8 marzo: è sempre un’occasione importante da ricordare e celebrare? 
Mi piacerebbe che non fosse necessaria come non vorrei ci fossero quote rosa e libretti sulla forza interiore delle donne. Io la differenza di genere l’ho sentita forte quando ho scelto di diventare madre. Ho percepito l’incognita del lavoro. Ho avuto però, e ho, la fortuna di mio marito. Per lui i miei sogni professionali sono sempre venuti prima di ogni cosa; mi ha preso per mano e ha lottato con me. Ho due bimbi, due maschi. Sogno per loro un futuro di equilibrio, dove possano essere liberi dall’obbligo di performare un ruolo. Ho due nipoti femmine e sogno per loro la stessa identica cosa.

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...