cerca

News

“Radici e Ali”: tra famiglia e autonomia Nuovo progetto per insegnare una genitorialità competente

19 Settembre 2012
Frantoio Turri

“Radici e Ali”: tra famiglia e autonomia

Nuovo progetto per insegnare una genitorialità competente

 

Oggi, in Sala Rossa al Palazzo Scaligero, l’assessore alle Politiche per l’Istruzione Marco Luciani ha presentato il progetto “Radici e Ali”.

 

Erano presenti: Giovanni Pontara, dirigente Ufficio Scolastico di Verona; Annalisa Tiberio e Giuliana Guadagnini, responsabili rispettivamente degli Interventi Educativi e del Punto d’Ascolto dell’Ufficio Scolastico Verona; Valter Drusetta e Roberto Minucci, responsabili di “Radici e Ali”.

 

Il progetto, promosso dal Dipartimento Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è rivolto ai genitori con figli fino agli 8 anni d’età. L’obbiettivo del progetto, attraverso  incontri in cui gli esperti affronteranno varie problematiche, è quello di insegnare ai genitori come rafforzare nei figli il legame alla famiglia e, allo stesso tempo, come rendere i bambini più autonomi e responsabili. Viene attuato contemporaneamente a Verona, Reggio Emilia, Pesaro, Roma e L’Aquila.

 

“Radici e Ali” è attuato in collaborazione con l’assessorato Provinciale alle politiche per l’Istruzione e della Famiglia e con l’Ufficio Scolastico di Verona. La Fondazione Exodus onlus di don Antonio Mazzi condurrà e curerà l’organizzazione del progetto a Verona, con Valter Drusetta, Mara Calta, Roberto Minucci e la loro equipe formativa. La pluralità di soggetti ed istituzioni coinvolti garantirà la circolarità dell’esperienza e la nascita di gruppi di auto-mutuo-aiuto educativo come risorsa permanente del territorio.

 

Nella città scaligera, il piano educativo si propone di accompagnare circa 60 genitori nel percorso che li porterà ad esplorare, sperimentare ed apprendere come rafforzare nei figli l’appartenenza alla famiglia ed al suo sistema di relazioni (Radici), e come aiutarli poi a rendersi  adulti responsabili (Ali).

 

Il progetto prevede 10 incontri, dalle 18.00 alle 20.00, dove i diversi aspetti della “genitorialità competente” verranno affrontati e discussi insieme ad un gruppo di educatori, psicologi e pedagogisti con gruppi di discussione, visione di filmati, giochi di gruppo. Ogni incontro terminerà con la cena, pensata come momento conviviale in cui i genitori potranno proseguire il confronto con gli “esperti” in maniera meno formale. Le attività proposte riconoscono la centralità del “sistema famiglia” quale fattore fondamentale per fare crescere i bambini con uno stile di vita sano e corretto.

 

La partecipazione al progetto è gratuita, ed è aperta oltre che alle famiglie anche ad un numero limitato di operatori dei servizi territoriali.

 

Il 25 settembre, alle ore 18.00, alla sede della Fondazione Exodus Onlus di San Giacomo a Vago di Lavagno, si terrà l’incontro di presentazione del progetto, a cui tutte le persone interessate potranno partecipare.

 

fotoservizio Antonella Anti

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...