cerca

News

Ricordando due anarchici della musica: Léo Ferré e Enzo del Re

30 Dicembre 2014
Osteria Pizzeria Mattarana

Domenica 4 Gennaio -ore 11.30

Feltrinelli 

Via Quattro Spade ,2-Verona

 

 

Ricordando due anarchici della musica:

Léo Ferré e Enzo del Re

 

 

Presentazione dei libri Ferré e gli altri. La grande canzone francese e i suoi interpreti italiani (edizioni Nda) a cura di Enrico de Angelis e Lavorare con lentezza. Enzo del Re il corpofonista (Squilibri Edizioni) scritto da Timisoara Pinto. Due grandi irregolari della canzone d’autore raccontati in due libri “paralleli” insieme a tutto il contesto storico e culturale che gli fu attorno.

Ospiti insieme agli autori Lea Tommasi e Margherita Zorzi.

Intervento musicale dei Têtes de Bois.

 

Dal 1995 si tiene a San Benedetto del Tronto, un festival dedicato a Léo Ferré. In tutti questi anni il Centro Ferré che organizza il festival ha portato eccelsi artisti francesi e non, da Juliette Gréco a Paco Ibanez , da Moustaki a Jean Ferrat, da Jane Birkin a Dee Dee Bridgewater; ma ha anche premiato alla memoria Brassens, Brel, Gainsbourg, Tenco, De André, Ciampi…; e invitato cantautori italiani come Paoli, Guccini, Svampa, e tanti altri (gli “specialisti” Tetes de Bois, per esempio), tutti impegnati a prodursi nella canzone francese classica. Intorno a tutti questi nomi e ancora molti altri si è raccolta una squadra di studiosi e appassionati che anno dopo anno hanno scritto i loro pensieri sulla materia, per le brochure pubblicate ad ogni edizione del festival. Ferré e gli altri raccoglie tali scritti, compresa un’antologia di una sessantina di testi di canzoni francesi in versioni italiane inedite di vari traduttori, mai apparse prima su libro o su disco.

Cantastorie e corpofonista, Enzo Del Re è stato l’interprete più autentico di una stagione di impegno civile nella quale le canzoni di lotta e di protesta animavano il sogno di una società diversa. Dalla viva voce di quanti lo hanno conosciuto e amato, da Dario Fo a Giovanna Marini, da Antonio Infantino a Vinicio Capossela, da Paolo Ciarchi a Andrea Satta, da Vittorio Franceschi a Piero Nissim, il volumeLavorare con lentezza ricostruisce la vicenda umana e artistica di un autore irriducibilmente contro. Nel doppio CD allegato, una scelta antologica del repertorio di una voce dallo stile e dal linguaggio inconfondibili, e un tributo alla sua memoria da parte di numerosi artisti che, da Vinicio Capossela a Teresa De Sio, da Antonio Infantino alle Faraualla, da Alessio Lega ai Radicanto, dai Têtes de Bois a Tonino Zurlo, hanno rivisitato alcuni dei suoi brani.

Lo stesso giorno, in serata alle 21.00, i Têtes de Bois terranno in Sala Maffeiana un concerto dedicato a Léo Ferré, a ingresso libero, con la partecipazione di Giovanna Marini e Sergio Staino.

 

 

Fotoservizio Antonella Anti

 

 

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...