cerca

News

TOPFIVE Libri e DISCHI (dallì1 al 6 dicembre)

1 Gennaio 2013
Innsbruck, Centro Storico

La prima TopFive di dicembre propone la novità Fabio Volo, che con il suo giovane Lorenzo è il più acquistato e letto del momento. Per il resto della classifica, restano inseriti nel plotone di comando i soliti Brown, Falcones, Ammaniti e Baricco.
Nella TopDischi, invece, tutto invariato come la scorsa settimana, con Elisa che guadagna la vetta e l’ingresso di Claudio Baglioni con il suo megaprogetto che coinvolge 70 artisti e propone un doppio Cd da 52 brani, tutti da ascoltare.

TOP FIVE LETTERATURA:

1) IL SIMBOLO PERDUTO – Dan Brown –  Mondadori – p. 604 – €. 24,00
Torna Robert Langdon, il professore di simbologia, convocato d’urgenza dall’amico  Peter Solomon, potentissimo storico e scienziato, per presenziare una conferenza al Campidoglio di Washington, sulle origini esoteriche della capitale americana. Ad attenderlo, però, ci sarà un pericoloso fanatico che vuole servirsi di Langdon per svelare un segreto millenario al mondo. Il ritrovamento di una mano mozzata con pollice ed indice rivolti verso l’alto ed un anello istoriato con emblemi massonici non lascia alcun dubbio nel professore:  è la mano di Solomon che ha poche ore per essere ritrovato e salvato, prima di un omicidio segnato da oscuri presagi e antichi riti iniziatici. La corsa contro il tempo di Langdon lo obbliga a dare fondo a tutte le sue energie e conoscenze per decifrare simboli e anagrammi. Questo in sunto il ritorno di un grande scrittore che propone un thriller dalla trama mozzafiato a ritmo incalzante in mezzo a giungle di simboli occulti, codici, anagrammi e misteriosissimi misteri. Impedibile per gli amanti del genere.
 
2) IL TEMPO CHE VORREI – Fabio Volo – p. 296 – €. 18,00
per molti scontato, altri ripetitivo, spesso banale, ma pur sempre Fabio Volo, uno degli autori italiani moderni più seguiti ed amati dai giovani, per la facilità con la quale inserisce nelle sue storie tematiche d’ogni giorno e linguaggi che ci riguardano da vicino, perché sono quelli di casa nostra e delle nostre normalità. Questa volta tocca a Lorenzo, ragazzo che sente di essere giunto alle porte della maturità, e che affronta un viaggio alla ricerca di se stesso, del suo passato e dei suoi sentimenti per la riconquista di due amori: quello del padre, mai sentito davvero, e di una Lei che se n’è andata via troppo in fretta. Ironico, pungente, che commuove, vivo nello stile e negli espedienti letterari, Fabio Volo fa nuova incetta di gradimenti, presentandosi nella TopFive subito come la novità più apprezzata ed acquistata di Natale. In Lorenzo, siatene certi, ci troverete tanto di voi stessi per quanto è attuale e vero.

3) LA MANO DI FATIMA – Ildefonso Falcones – Longanesi – p. 911 €. 22,00 
Maestro indiscusso del trhiller storico, FAlcones, dopo “la cattedrale del mare”, con questo nuovo romanzo riesce a consacrarsi ai vertici del genere, per l’accuratezza nella ricostruzione storica e la sagacia narrativa a raccontare le vicende di un uomo di fronte alle eterni passioni di sempre: odio, amore, illusioni e speranze, vissute all’ombra del potere dell’inquisizione e della nobiltà.
La trama in riassunto ci porta nei villaggi delle Alpujarras, dove è esplosa la ribellione musulmana. Stanchi di soprusi e umiliazioni i moriscos si battono contro i cristiani che li hanno obbligati con la soppressione e la forza alla conversione. Siamo nel 1568, e tra i rivoltosi spicca Hernando, un ragazzo di 14 anni dagli occhi azzurrissimi che approfitterà della rivolta per mettersi in luce e farsi accettare dal suo popolo, che lo rinnega in quanto la madre lo concepì dopo uno stupro subito da un prete cristiano. Durante le azioni incontrerà Fatima, una ragazzina dagli occhi nerissimi a mandorla che scappa dal patrigno che vuole sottrarle un bimbo che ha in braccio con sé. Da quel momento ha inizio la lunga storia d’amore tra i due ragazzi che verrà contrastata, segnata e resa ardua dalle lotte di ribellioni e gli eventi che continueranno a susseguirsi, portando il lettore alla fine di un biblico volume di 911 pagine senza stancarlo e senza lasciargli fiato.

4) CHE LA FESTA COMINCI – Nicolò Ammaniti – Einaudi – p. 328 – €. 18,00
Nuovo lavoro editoriale per Nicolò Ammaniti, che dopo i consacrati capolavori “io non ho paura” e “come Dio comanda”, questa volta si propone in maniera grottesca e ilare, lasciandosi acquistare a “scatola chiusa” sulla fiducia che questa volta, forse, lascerà un po’ delusi i fedelissimi dello scrittore. La storia ha inizio nel cuore di Roma, dove il palazzinaro Sasà Chiatti ha deciso di organizzare una festa sfarzosissima, la più imperiosa di tutti i tempi, per festeggiare la sua nuova residenza di Villa Ada.  Tra cuochi bulgari, giocatori di baseball reclutati alla stazione Termini, chirurgi estetici, calciatori più o meno famosi, tigri ed elefanti, la grande festa sarà impreziosita dalla presenza del noto scrittore Fabrizio Ciba e le Belve di Abaddon, sgangherata setta satanica di Oriolo Romano. Tutti gli interpreti di questa colossale festa, ognuno a nodo proprio e con le proprie originalità, daranno vita ad una divertentissima commedia umana, tra espedienti, accadimenti, discorsi e dialoghi per far risaltare, nel finale più logico, l’incapacità umana a prendersi sul serio anche di fronte alle proprie sventure e rovine.

5) EMMAUS – Alessandro Baricco – Feltrinelli – p. 139 – €.
Baricco sa sempre attrarre su sé contrastanti giudizi, che ne innalzano, inevitabilmente, la sua fama. Questa volta, in appena 140 pagine, riesce ad addensare la storia di quattro ragazzi d’oggi, diciottenni ed arpionati alla normalità di ogni giorno. Luca, Bobby, il Santo e l’anonimo narratore sono i protagonisti di Emmaus, che al bar o la discoteca preferiscono il volontariato e la parrocchia per condividere e viversi addosso questa fede smisurata, da diventare un lato irrinunciabile del loro esistere. Guardano il resto del mondo con apparente diffidenza, per la paura di lasciarsi suggestionare, quasi fosse qualcosa di parallelo alla loro realtà, poco incline alla ricchezza, la smodatezza, l’arroganza, il sesso e le droghe. Fino a quando incontrano Andrea, una bellissima, disinibita ed irraggiungibile ragazza, che è di tutti e di nessuno, perché lei così si è imposta di viversi la propria vita. Come un ciclone saprà insinuarsi tra i 4 amici, domando dapprima le loro menti e poi i loro corpi ad insegnare il dolore, il sesso e perfino la morte, trasformandogli credi e abitudini del gruppo.
Una sorta di parabola di vita quotidiana dove sono i ragazzi i protagonisti che aprono al lettore i propri cuori per addentrarsi in un mondo che gli adulti, troppo spesso, ignorano.

TOP FIVE DISCHI e CD:

1) HEART – Elisa –  15 brani – €. 20,40
L’attesa per il suo nuovo Cd è finalmente giunta a capolinea. Dopo cinque anni di silenzio e l’incetta di premi e riconoscimenti per aver venduto più di 2 milioni di dischi nel mondo, Elisa, è tornata in studio per regalarci un CD di inediti che raccoglie canzoni scritte di recente e nel corso di tutta la sua crescita artistica e personale. Come riferisce la stessa artista triestina, il titolo Heart è stato scelto perché è il cuore il vero tramite e collante che unisce tutti i brani presenti nel lavoro discografico, dove il sentimento è un termine che muove i ritmi, le melodie e la sua bellissima voce.

2) IF ON A WINTER’S NIGHT  – Sting –  15 brani – €. 20,50
Per la realizzazione di questo disco, Sting, si è avvalso della collaborazione di grandi musicisti e di un arrangiatore di tutto rispetto, Robert Sadin, col quale ha saputo ridare freschezza e armoniosità ai grandi classici della tradizione anglosassone. Un Cd dedicato alla stagione invernale, che ispira da secoli i grandi artisti, con vere e proprie pietre miliari dell’interpretazione tra cui “Gabriel’s message”, “Snow it melts the soones” e “Now winter”.  Una voce inconfondibile ed uno stile originale per un CD che fa sognare.
 
3) CRAZY LOVE –  Micheal Bublè – 14 brani – €. 20,50
Son trascorsi più di 2 anni dall’ultimo lavoro di Bublé, che torna alla scena musicale con un capolavoro di CD, che ha impegnato sei mesi di registrazione, per reinterpretare 12 classici e 2 inediti. L’album è prodotto da Foster e Gatica e si appresta a diventare il CD dell’inverno per la qualità dei suoni, l’efficacia dei brani scelti e la spettacolare voce di BUblè.

4) Q.P.G.A. – Claudio Baglioni – 2CD con 52 brani – €. 25,90
Fa le cose in grande Claudio Baglioni questa volta, chiedendo a più di 70 artisti di prendere parte al suo nuovo progetto discografico “Questo Piccolo Grande Amore” e così, dopo un libro, un film ed un tour, il brano del 1972 continua ad ispirare il cantautore romanzo che esce con un doppio CD da 52 brani di cui molte rivisitazioni di vecchi successi, altre vere e proprie reinvenzioni di testi o parti musicali e anche degli inediti a suggellare un’opera intensa e raffinata. Tra i colleghi che hanno preso parte al progetto citiamo solo qualcuno: Mina, Battiato, Venditti, Morricone, Arbore, Cocciante, D’Alessio, Bertè, Bocelli, Daniele, Moranti, Giorgia, Vanoni e… potremmo andare avanti. A breve la partenza del nuovo Tour.

5) INNERES AUGE – Franco Battiato – 10 brani – €. 20,50
Ritorno gradito per un cantautore che è stato sempre al di sopra della mischia, senza mai lasciarsi corrompere o compromettere i suoi ideali e la sua genialità musicale. La nuova fatica dell’artista catanese inizia con un brano i  cui versi lasciano intuire il nuovo viaggio in note che ci regala: “che c’è a organizzare feste private con delle belle ragazze per allietare Primari e Servitori dello Stato?”. Pungente, ironico, introspettivo ed ermetico in 10 canzoni, di cui 4 inedite ed il resto vecchi successi riarrangiati e ricantati che vanno ben oltre ad una Hit di successi, in quanto Battiato riesce a trasferire le sue frustrazioni, le indignazioni e  il malessere che individua nella nostra società.
Senza alcun dubbio un CD da ascoltare e collezionare per intensità espressiva e qualità dell’insieme.

Classifiche curate e redatte da Gianfranco Iovino
(06/12/09) – www.gianfrancoiovino.it  

 

—————————————————————————————————————————–
Top FIVE” non è una classifica ufficiale. I dati presentati sono una libera interpretazione delle classifiche di vendita, lettura e download dei maggiori stores digitali italiani, librerie e biblioteche del Veneto, oltre che di Blog, CommunityWeb e playlist delle radio locali e italiane (grandi network). Lo scopo della TopFive è quello di riportare e recensire i romanzi ed i CD più popolari del momento, attraverso un parametro che tiene conto sia delle vendite che di moltissimi altri valori di scelta quali la preferenza nei Blog, le Community, le interviste private e i dati raccolti da operatori del settore.
—————————————————————————————————————————–

6020 Innsbruck

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...