cerca

News

Un aula per Ferrarini, enologo e formatore

2 Novembre 2015
Università degli Studi di Verona

L’Università di Verona ricorda il docente scomparso, uno dei principali produttori della Valpolicella, insegnante a Villa Lebrecht.

Un’aula intitolata a Roberto Ferrarini, docente di enologia del Dipartimento di Biotecnologie, a Villa Lebrecht di San Floriano, sede appunto dei corsi di viticoltura ed enologia. È l’onore che l’Università riserva al suo docente, uno dei principali produttori della Valpolicella, scomparso improvvisamente un anno fa: «Un grande enologo», ricorda il direttore del dipartimento, Giovanni Vallini, «e soprattutto un grande “formatore”, stimato a livello nazionale e internazionale come uno dei più valenti professionisti del settore». Di formazione classica, Ferrarini aveva intrapreso la strada della ricerca enologica e della comprensione dei complessi processi alla base della trasformazione delle uve in vini di eccellenza, in un tenace tentativo di collegare il vino al contesto territoriale. Uno spirito, il suo, sempre rivolto all’innovazione, si trattasse della possibilità di ottenere vini a basso tenore di alcool senza rinunciare ad elevate caratteristiche organolettiche, o di introdurre procedure d’avanguardia nelle fasi di appassimento delle uve destinate alla produzione dell’Amarone.

.visita il sito 045-8425111

Viale Università, 4 ,
37129 Verona

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...