cerca

News

Un Natale con Alexia

4 Dicembre 2023

L’iconica cantante del pop-dance anni Novanta aprirà la rassegna “Cene Spettacolo” al Teatro Ristori accompagnando gli spettatori tra i natali della sua vita. Momenti scanditi dalla gioia della musica di Stevie Wonder, John Lennon e altri grandi autori internazionali, ora racchiusi nel progetto discografico “MyXMas”. Il suo primo album dedicato al Natale

di Francesca Saglimbeni

Tutti pazzi per Alessia Aquilani, in arte Alexia. Un nome una garanzia per la serata di apertura delle Cene Spettacolo al Teatro Ristori, dove il 1 dicembre 2023 alle 20.30, l’iconica cantante pop-dance degli anni Novanta presenterà, per la prima volta in riva all’Adige, il suo “MyXmas”, progetto discografico su tema natalizio per voce, band e quattro coristi, uscito nel novembre 2022, in occasione del primo Natale post pandemia.

Uno show che proietterà gli spettatori-commensali negli immortali anni ‘60 ‘70 e ‘80, attraverso un live di dieci dei più grandi successi di star internazionali, quali Stevie Wonder, Darlene Love, John Lennon e molti altri. E che strizza l’occhio alla moda dell’epoca, la quale, dalle famose produzioni televisive come Happy Days ai musical da grande schermo come Grease, ha ispirato intere generazioni.

Inconfondibile l’energica vocalità di Alexia, che dal debutto ad oggi ha venduto oltre 5milioni di dischi in tutto il mondo, conquistando otto Dischi d’Oro e due di Platino. Il suo primo singolo, lo ricordiamo, fu “Me and You” (1995), che è stato numero 1 nelle classifiche in Italia e in Spagna. Un anno dopo, le hit “Summer is crazy”, “Number One” e “Uh la la la”, sempre prime in tutta Europa. Ecco come la cantante ci descrive ciò che sta per approdare anche nella città scaligera.

«Il mio non è uno spettacolo di natale tradizionale», rassicura. «Alla base c’è una scelta molto attenta delle canzoni, finalizzata a proporre al pubblico di fare un viaggio insieme a me, diverso dal solito. Raccontare il Natale attraverso quelli che sono stati i “miei Natali” nelle diverse fasi della vita». Non, dunque, il solito repertorio di conoscenza più “popolare”, bensì qualcosa di nuovo e personalissimo. «Qualcosa che faccia uscire tutti da teatro carichi di positività ed energia», rimarca la vulcanica artista. Che aggiunge: «Quando l’ho ideato ho pensato di fare un regalo a tutte le persone che dopo anni di costrizioni e di sacrifici dovevano, in qualche modo, sfogarsi. Ritrovare uno spazio di fiducia e leggerezza. Io ci sono riuscita. E la gente lo ha percepito».
Al progetto è legato un disco con cui la cantante ligure ha altresì realizzato il sogno di tornare a esprimersi in lingua inglese, il suo primo amore. «Ho scelto i brani che sentirete perché ne amo tutto. La melodia, la storia. Ma soprattutto, mi sono riconnessa, appunto, con questa lingua che, tanti anni fa, mi ha fatto decidere di fare questo mestiere».

L’atmosfera natalizia a casa Aquilani è, decisamente, legata all’emozione della gioia. «La musica in sottofondo mentre si prepara la tavola per la cena o si addobba l’albero di Natale». Tutto questo è per lei qualcosa di straordinario, che consente di riscopre il gusto delle cose semplici. «Ci si ferma a pensare – precisa Alexia -, ci si coccola con il cibo buono, con le frasi dolci o semplicemente con la presenza gli uni degli altri, o anche con il silenzio. Ci si rinnova l’amore, l’affetto, la garanzia di esserci per le persone cui si vuole bene» E scoppiettante si prospetta anche il suo debutto al Ristori. «Ultimamente – rivela la pop star – ho un amore incredibile per i teatri e trovo che il Ristori di Verona sia pazzesco; non vedo l’ora di presentare il mio show su questo palco, dove solo a sentirmi parlare prendo felicemente atto di una acustica davvero top».

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...