cerca

News

VINCITORE PREMIO ICONA ARTVERONA 2012

24 Ottobre 2012
Sala Lucchi

L’opera selezionata come ICONA 2012 è
Voice of Space, 2012, di Michele Spanghero
Iron capsule, speaker, audio cable, media player, 60 min. loop – 32hx30x30 cm
Presentata dalla Galerie Mario Mazzoli di Berlino

l’opera sarà accolta nella collezione del MART di Rovereto

Sabato 20 ottobre 2012 la Commissione ICONA – presieduta per questa settima edizione di ArtVerona da Cristiana Collu, direttore del MART | Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto e da Paola Marini, direttore dei Musei d’Arte e Monumenti del Comune di Verona – ha selezionato dieci proposte e indicato l’opera, a Suo giudizio, più rispondente al Concorso.
Con ICONA si intende dare riconoscimento alle Gallerie che, di anno in anno, partecipano alla manifestazione, essendo queste ultime l’anima e l’espressione della fiera stessa, attraverso l’acquisto, da parte di un collezionista, dell’opera che diventerà l’immagine della comunicazione di ArtVerona dell’anno successivo e che sarà data in deposito a un museo AMACI – Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani, che, nella fattispecie, quest’anno sarà il MART di Rovereto.
La stretta collaborazione con il polo museale trentino, che annovera già diverse ‘icone’ nella sua collezione, come pure l’affiancamento da quest’anno di Studio Chiesa, che da tempo sostiene con convinzione la valenza estetica, sociale ed economica dell’arte, confermano la forza e la validità del progetto.
L’opera selezionata come ICONA 2012 è
Voice of Space, 2012, di Michele Spanghero
Iron capsule, speaker, audio cable, media player, 60 min. loop – 32hx30x30 cm
Presentata dalla Galerie Mario Mazzoli di Berlino

Questa la motivazione:
“La scelta è ricaduta su Michele Spanghero e sull’opera Voice of Space per la sintesi e le suggestioni che evoca. Per il felice connubio tra tecnologia e tecnica scultorea in una forma essenziale, iconica, rappresentativa, inclusiva e accogliente”.
Queste le altre opere che la Commissione ha ritenuto degne di menzione:

Matteo Attruia, Per la tua collezione privata (Letter Minatoria), 2012, PoliArt Contemporary
Janet Bellotto, The Lure, 2011, Galleria 3D
Igor Eskinja, Untitled, 2012, Federico Luger
Enzo Guaricci, SiripArte, 2012, Eidos Immagini Contemporanee
Federico Lanaro, Home Sweet Home, the Cuckoo, 2012, Studio d’Arte Raffaelli
Antonio De Pascale, Microclima (Sticc #8), 2009, Paolo Maria Deanesi Gallery di Rovereto
Pizzi Cannella, L’innamorata, sospeso per amore (serie Chinatown), 2009/2010, Galleria Alessandro Bagnai
Sandy Skoglund, Raining Pop-corn, 2001, Paci contemporary
Nina Surel, Flora y Fauna, 2011, Claudio Poleschi Arte Contemporanea

Nell’arco delle ultime sette edizioni il Concorso ha selezionato le seguenti opere:

    2006 – Jumping-Carousel di Julia Bornefeld, rappresentata in fiera da Antonella Cattani Contemporary Art di Bolzano

    2007 – Il mio parco di Diango Hernandez, rappresentato in fiera da Paolo Maria Deanesi Gallery di Rovereto

    2008 – Whose is this exhalation? di Victor Alimpiev, rappresentato in fiera da Studio La Città di Verona

    2009 – Curtain (Glyndebourne) di Sophy Rickett, rappresentata in fiera da Alberto Peola Arte Contemporanea di Torino

    2010 – Supersymmetric Partner – Paolo Veronese “Utima Cena”, Pinacoteca di Brera, Milano di Luca Pozzi, rappresentato in fiera dalla Galleria Enrico Astuni di Bologna – Pietrasanta

    2011 – Untitled n. 233 (Cloud) di Teun Hocks, rappresentato in fiera da Paci contemporary di Brescia

Gli eventi consigliati

Scopri tutti gli eventi

il calendario

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

la newsletter

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni...