.cerca

News

Viticoltura sostenibile e amica dell’ambiente

21 Marzo 2016

Il Consorzio Tutela Vini Valpolicella promuove il 22 marzo a Pescantina il convegno dal titolo “Il futuro in vigneto: tecnologia, natura e consumo etico”. I temi sono produzione integrata, legame tra viticoltura e ambiente, utilizzo di nuove tecnologie sostenibili.

Il convegno si svolge martedì 22 marzo, a partire dalle 15, a Villa Quaranta Park Hotel di Ospedaletto di Pescantina. Il titolo sintetizza gli argomenti messi sul tavolo, per stimolare la discussione sul futuro del vino di qualità di cui la denominazione Valpolicella è espressione. Un futuro che non può prescindere dalla tutela dell’ambiente e del paesaggio, che sono un valore aggiunto per i consumatori. Nel comparto vino il Veneto rappresenta il 30% del valore totale nazionale e il 33% dell’export. La provincia di Verona pesa per il 44% del valore e per il 47% dell’export veneto (dati Wine Monitor di Nomisma). Inoltre, secondo una ricerca effettuata da un panel di ricercatori del Sole 24 ore sulle principali aree economiche mondiali, gli interventi di sostenibilità rafforzano il vantaggio competitivo di un’impresa e si configurano come fattori di successo sul mercato, oltre a creare consenso.

Sul valore della tradizione paesaggistico-rurale mette l’accento il presidente Christian Marchesini: “Storia, cultura e tecniche di costruzione rurale sono la matrice dei vini della Denominazione Valpolicella”. Ricorda che i vigneti con le loro caratteristiche “marogne”, i muretti di pietra o conci di calcare per terrazzare i terreni (oltre 220 chilometri di lunghezza), saranno protagonisti del terzo incontro mondiale dell’International Terraced Landscapes, dedicato nel 2016 proprio all’Italia: “Si terrà in ottobre e a cui parteciperanno più di 200 persone fra scienziati, architetti paesaggisti, ingegneri, imprenditori vitivinicoli e giornalisti provenienti dai cinque continenti”.

Il programma del convegno prevede, dopo i saluti del presidente Marchesini, gli interventi di Alessandro Torcoli, direttore della rivista Civiltà del bere, dal titolo “Il mondo chiama. La Valpolicella come risponde?”. Seguono: Diego Tomasi, direttore del CREA di Conegliano, su “Futuro del vino di qualità: certificazione della vigna sostenibile”; Antonio Persichetti e Cristiano Miele, di Agrotipo – Andron Technology, su “Impiego e potenzialità del drone in viticoltura”; Federico Fantin, Pessl Instruments GmbH, sull’importanza del monitoraggio agrometeorologico nella gestione e difesa del vigneto. Per concludere verrà illustrata la campagna agronomica 2016. Modera la giornalista Clementina Palese.

 


Warning: Attempt to read property "ID" on bool in /var/www/vhosts/carnetverona.it/httpdocs/wp-content/themes/carnet-verona-theme/single.php on line 114

Warning: Attempt to read property "ID" on bool in /var/www/vhosts/carnetverona.it/httpdocs/wp-content/themes/carnet-verona-theme/single.php on line 120

.i consigliati di Carnet.

.Scopri i nostri consigliati.

.il calendario.

Programmi per il prossimo weekend?

Programmi per il prossimo weekend?

.la newsletter.

Rimani aggiornato
Ricevi tutte le novità Carnet Verona, concerti, spettacoli, eventi, manifestazioni, nightlife...